BQ è uno dei pochi produttori non cinesi che ci siamo presi la briga di testare. Questa marca spagnola rimane comunque un’ottima alternativa per chi stesse cercando un cellulare con un buon rapporto qualità-prezzo. Pur non trattandosi di un OEM (original equipment manufacturer), il dispositivo rimane comunque un “Made in China”. L’ Aquaris V Plus è un telefono di classe media e dalla descrizione, sembra un dispositivo più che convincente. Scoprite nella nostra recensione cosa ha in serbo per noi questo smartphone e leggete quali sono le migliori alternative cinesi sul mercato. Vediamo se vale davvero la pena comprare questo telefono.

Design e qualità costruttiva

Il design dell’ Aquaris V Plus è decisamente molto elegante. La scocca sottile in alluminio è molto maneggevole e da l’impressione di avere tra le mani un telefono costoso. Le sue dimensioni sono di 152,4 x 76,7 x 8,4 mm, il che rende questo smartphone uno dei dispositivi più sottili. Anche il suo peso di soli 181g non è niente male.

BQ Aquaris V Plus review 5 edited BQ Aquaris V Plus review 3 edited BQ Aquaris V Plus review 6 edited BQ Aquaris V Plus review 4 edited

Sulla facciata posteriore del BQ troviamo la fotocamera principale, il flash e lo scanner delle impronte digitali. Per fortuna la BQ non segue questa stupida moda di mettere una “doppia fotocamera” fasulla, e installa solamente una lente con un buon sensore. La fotocamera principale sporge leggermente dalla scocca, in questo punto lo spessore è esattamente di 9,3mm.

Sulla facciata posteriore, sopra al display da 5.5 pollici, troviamo la fotocamera frontale, l’altoparlante per le chiamate, i sensori, il flash anteriore e una luce LED di notifica. Questa si illumina in diversi colori, che possono essere configurati nelle impostazioni. Sotto al display troviamo i 3 classici pulsanti Soft-Touch che però non sono illuminati.

BQ Aquaris V Plus review 7

Sulla destra troviamo il pulsante di accensione e i pulsanti per regolare il volume. Tutti i tasti sono incorporati saldamente nella scocca e hanno un ottimo punto di pressione. Sulla sinistra c’è invece lo scompartimento per le SIM.

Sul lato superiore, troviamo un attacco per le cuffie e il microfono per l’eliminazione dei rumori durante le chiamate. Sul lato inferiore invece, ci sarà un attacco Micro-USB, un altro microfono e l’altoparlante. Quest’ultimo fa davvero una bella figura e ci regala un suono niente male, anche con il volume al massimo.

La prima impressione che ci fa questo dispositivo è incredibile. La qualità costruttiva è perfetta e non c’è nulla di cui lamentarsi. Tutto è stato curato nei minimi dettagli (come per esempio la luce di notifica LED). Il top lo avrebbero raggiunto se i pulsanti Soft-Touch fossero stati illuminati.

Confezione del BQ Aquaris V Plus

BQ Aquaris V Plus review 2Nella confezione del BQ troviamo:

  • Istruzioni di avvio rapido
  • Adattatore
  • Cavetto Micro-USB
  • Chiave per aprire vano SIM

Display des BQ Aquaris V Plus

Il BQ Aquaris V Plus dispone di un display FHD da 5,5 pollici, con una risoluzione di 1920 x 1080 pixel. Con una risoluzione del genere, i singoli pixel sul display non sono più riconoscibili. I colori sono accesi ma comunque naturali. Purtroppo, il display non è uno dei più luminosi e, in caso di luce solare diretta sul display, non è sempre facile vederne il contenuto. Nelle impostazioni è possibile aumentare ancora la luminosità massima del display, ma questo non cambierà troppo le cose. Non abbiamo una funzione MiraVision per personalizzare le impostazioni dello schermo. Il touchscreen registra fino a 10 punti di contatto simultaneamente e dispone in maniera rapida ai comandi. A proteggere il telefono dai graffi abbiamo un Dinorex™ -Glas, che è resistente quanto un Gorilla Glas. Durante la fase di test ho provato in vano a graffiare il display con un cacciavite, ma non ho avuto risultati.

BQ Aquaris V Plus review 10 BQ Aquaris V Plus review 8

Per conferire al telefono un aspetto migliore, il vetro del display è stato leggermente arrotondato, così da poter essere definito un display 2.5D. Anche se la BQ parla di un display a prova di ditate, il nostro test dimostra che non è proprio così, nonostante le ditate sullo schermo non siano sempre troppo evidenti. Il dito scorre sullo schermo senza problemi.

Prestazioni e sistema operativo

La BQ ha deciso di non installare un processore MediaTek sul suo Aquaris V Plus. Al suo posto c’è un processore Qualcomm Snapdragon 435. Il processore Octa-Core si divide in due cluster, ognuno contenente 4 nuclei Cortex A53, con una frequenza di 1,4 Ghz nel primo cluster, e di 1 Ghz nel secondo. Per quanto riguarda le impostazioni grafiche, il dispositivo fa affidamento su una GPU Adreno 505. Noi abbiamo testato il dispositivo nella versione con il processore da 4GB di RAM, che arrivava a una frequenza moderata di 3,8 Ghz. A bordo vi sono anche 64GB di memoria interna, che raggiunge una velocità di lettura di 159MB/s e una velocità di scrittura di 153 MB/s. Chi non fosse soddisfatto di questa memoria, potrebbe sempre ricorrere a una scheda Micro-SD per espanderla. In tal caso, sarà necessario rinunciare alla funzione Dual-SIM.

bq aquaris v plus antutu bq aquaris v plus geekbench bq aquaris v plus 3dmark bq aquaris v plus a1sd

Nonostante il processore Snapdragon 435 non sia uno dei più potenti, durante le funzioni quotidiane principali, il dispositivo non ha dimostrato nessun punto debole. Siamo persino riusciti a giocare a qualche gioco senza problemi.

La buona impressione che ci fa il BQ diminuisce lentamente se lo paragoniamo ai best-stelle cinesi. Lo Xiaomi Redmi 5 Plus, per esempio, che attualmente costa solo 140€, mette a terra il BQ con il suo Snapdragon 625 in meno di un secondo. Nell’uso normale la differenza è marginale, ma non appena abbaiamo a che fare con Gaming o multimedia, sarà evidente. Il paragone è ancora più incredibile se mettiamo a confronto il BQ con lo Xiaomi Mi Note 3. Sia per quanto riguarda la CPU, che per le performance grafiche, lo Snapdragon 660 svolge un lavoro incredibilmente migliore. In questo caso ci accorgiamo della differenza anche durante l’uso di app normalissime.

Antutu Risultato Geekbench Multi Risultato Geekbench Single Risultato 3D Mark Risultato

Tutto sommato, il BQ Aquaris ha abbastanza energia per le funzioni basiche e i multimedia. Il sistema è abbastanza veloce. Ciononostante, a confronto diretto con i dispositivi cinesi, il telefono non regge il confronto.

Android

Sull’ Aquaris V Plus vi è un sistema Android 7.1.2, che è stato solo leggermente modificato dalla BQ. Il design segue lo Standard-Android, di conseguenza, a bordo ci sarà anche un App-Drawer e le applicazioni verranno salvate automaticamente nel menu. Il sistema scorre senza problemi ne ritardi.

bq aquaris v plus android 01 bq aquaris v plus android 02 bq aquaris v plus malewarebytes

Non abbiamo trovato Bloatware né Malware. Purtroppo, nel dispositivo è stata preinstallata la applicazione BQ Plus, e non è possibile disinstallarla. La BQ ha deciso di risparmiare in quanto a funzioni extra. Sarà possibile solamente aprire la fotocamera con un doppio click rapido sul pulsante di accensione o attivare lo schermo sollevando il telefono. Niente di più. Funzioni come Tap-To-Qake o lo screenshot con 3 dita non sono disponibili. In questo settore, la BQ avrebbe decisamente potuto fare di meglio, integrando funzioni che oramai sono considerate standard da molte persone.

Fotocamera

La fotocamera è decisamente uno dei punti di forza di questo smartphone. La fotocamera principale Sony da 12MP regala ottimi scatti. I colori sono vivaci e le foto molto nitide. La messa a fuoco automatica è veloce e precisa, ciò rende davvero divertente fare foto con questo telefono. In caso di condizione di luce scarsa, le foto sono meno nitide e il dispositivo ha bisogno di più tempo per mettere a fuoco. Sul sito ufficiale della BQ c’è scritto che esiste la possibilità di salvare le foto in formato RAW, io purtroppo non ho trovato questa opzione. La videocamera registra video in modalità 4K, in slow motion e in fast motion. La risoluzione però non sarà delle migliori in questo caso, e raggiunge appena 480p con 120FPS, che rende le immagini poco naturali.

La fotocamera frontale è firmata Samsung e dispone di 8MP. La qualità delle foto è stata decisamente meglio di quello che mi sarei aspettato, le foto non erano troppo granulose. Anche i colori erano abbastanza fedeli alla realtà, il che rende la fotocamera perfetta per i selfie.

BQ regala al suo Aquaris V Plus una buona fotocamera e crea così un buon dispositivo di classe media, che non ha nulla da invidiare ad altri dispositivi in questo settore. Possiamo paragonare la qualità delle foto a quella di uno Xiaomi Mi Note 3. Ma in tal caso dovremmo rinunciare alla dual-camera e alle buone riprese 4K.

Connettività e comunicazione

L’ Aquaris V Plus supporta tutte le frequenze 4G, 3G e 2G importanti in Italia. Di conseguenza, anche la banda 20 è a bordo. La ricezione è sempre stata molto buona durante la fase di test e non mi ha mai dato problemi. Anche la qualità delle chiamate è stata molto convincente. La voce viene riportata in maniera chiara e l’altoparlante per le chiamate svolge un ottimo lavoro. Nel telefono possiamo inserire 2 Nano-SIM oppure una Nano-SIM e una scheda SD.

Anche il resto dell’equipaggiamento non è niente male. Tutti gli standard WIFI vengono supportati, parliamo di WIFI b/g/n/ac e Dualband (2,4Ghz e 5Ghz). Inoltre abbiamo anche il Bluetooth nella versione 4.2 e l’NFC viene supportata, entrambi funzionano molto bene.

bq aquaris v plus gpsL’Aquaris V Plus dispone di moltissimi sensori. Oltre al sensore di avvicinamento e di luminosità, troviamo un giroscopio e un E-Compass. Quindi la navigazione pedonale non sarà affatto un problema. Per la navigazione in auto abbiamo in vece un ottimo GPS a disposizione. Il dispositivo si connette in pochi secondi ai satelliti e localizza la posizione velocemente e precisamente. Lo scanner delle impronte digitali svolge un ottimo lavoro. In un secondo sblocca lo schermo senza problemi. Nel caso in cui il display fosse in stand-by, lo scanner sarà leggermente più lento ma farà comunque il suo lavoro. All’inizio avevo impostato una funzione che sbloccava il display non appena prendevo il telefono in mano. Non c’è stato nessun problema con questa funzione, che ha sbloccato ogni volta il dispositivo senza esitazione. Se questa funzione non è attivata, ci vorrà circa un secondo prima che il display si attivi. Comunque sia, in 10 casi su 10 lo schermo si è acceso senza problemi.

Durata della batteria

bq aquaris v plus pcmarkIl BQ Aquaris V Plus dispone di una batteria da 3400 mAh, che fa si che il telefono arrivi a fine giornata. Per utenti che non passano troppo tempo al telefono, la batteria potrebbe durare addirittura due giorni. Chi però passasse molto tempo con lo smartphone in mano, arriverà giusto a sera prima di dover caricare il telefono. Grazie alla funzione QuickCharge 3.0 il telefono sarà completamente ricaricato in appena 1.5 ora. Noi abbiamo misurato la batteria personalmente e possiamo confermare una capacità di 3250 mAh.

Risultati durata della batteria Risultato Unità di misurà: ore

A confronto con i dispositivi Xiaomi attuali, l’Aquaris non fa esattamente una bella figura, visto che i processori Snapdragon delle nuove generazioni sono decisamente più efficienti. Il cellulare dovrà fare i conti con una concorrenza spietata come il Mi Note 3 e il Redmi 5 Plus. A confronto con un LeEco Le Pro 3 Elite, che ha un processore simile a quello dell’Aquaris, possiamo dire che le prestazioni dei due telefoni sono molto simili.

Conclusione e alternativa

6ea339e8bb2cc41b1e819f16b2fc3e34 s131
Mathias:

Il BQ Aquaris V Plus è uno smartphone di classe media che non lascia nulla a desiderare e sembra orientato più a una classe alta. Chi non avesse bisogno di un processore con prestazioni troppo alte e desse importanza a una buona fotocamera, non farebbe assolutamente nessun errore comprando questo dispositivo. Considerando che la sede della BQ è in Spagna, comprare il dispositivo sarà un gioco da ragazzi, senza problemi con le dogane o altro.

Tuttavia, durante il nostro test ci siamo resi conto che in alcuni punti, il telefono non regge il confronto con la concorrenza cinese. Persino il più economico Xiaomi Redmi 5 Plus offre prestazioni migliori, come una lunga durata della batteria. Un modello come lo Xiaomi Mi Note 3 supera il BQ in quasi ogni categoria.

78%
  • Design e qualità costruttiva 90 %
  • Display 80 %
  • Sistema Operativo e prestazioni 60 %
  • Fotocamera 80 %
  • Connettività e comunicazione 90 %
  • Batteria 70 %

Confronto prezzi

NegozioPrezzo 
RaccomandatoSolo 297,44 EUR * 

* I prezzi includono la spedizione e dazi doganali. Modifiche intermedie dei prezzi, classifiche, tempi di consegna e costi possibili.

Ordina la newsletter
Ricevi direttamente nella tua cassetta della posta tutte le novità sui cellulari e i gadget dalla Cina!

Scrivi un commento

 
  Subscribe  
Notificami

Achtung: Durch die weitere Nutzung (klicken oder scrollen) der Seite stimmst du der Verwendung von Cookies zu. Weitere Informationen

Die Cookie-Einstellungen auf dieser Website sind auf "Cookies zulassen" eingestellt, um das beste Surferlebnis zu ermöglichen. Wenn du diese Website ohne Änderung der Cookie-Einstellungen verwendest oder auf "Akzeptieren" klickst, erklärst du sich damit einverstanden.

Schließen