Fino ad ora, la Cubot si era imposta sul mercato solamente con dispositivi ad un prezzo inferiore di 150€, si potrebbe dire che è uno dei migliori produttori cinesi per quando riguarda l’ottima qualità e un il buon rapporto qualità/prezzo offerto dai suoi dispositivi. Con il Cubot Power, il produttore cinese mette in circolo, finalmente, uno smartphone un po’ più potente.

Il nuovo Cubot Power ha un processore Helio P23 e si trova quindi nella fascia media in termini di prestazioni. Il telefono dispone anche di un display da 6 pollici in formato 18:9, 6 GB di RAM e 128 GB di ROM. Anche la gigantesca batteria da 6000mAh (grazie alla quale, il Cubot Power potrebbe già rientrare nella categoria dei cosiddetti cellulari Big-Battery) è eccezionale nella scheda tecnica del telefono. La fotocamera sul retro ha una risoluzione da 20 megapixel. La recensione seguente vi rivelerà cosa ha da offrire il Cubot Power durante l’uso quotidiano.

Design

Cubot Power 5

Il design del Cubot Power è simile a quello del più economico Cubot X18 Plus. Purtroppo, la prima critica allo smartphone deve essere menzionata già in questa categoria: la parte posteriore e la scocca sono in plastica, proprio come i modelli a prezzi inferiori. In teoria, non c’è nulla di cui lamentarsi riguardo agli smartphone in plastica, dato che, a differenza di modelli in vetro o in metallo, pesano di meno e la ricezione è, di solito, migliore. Il problema, tuttavia, è che il Cubot ha un retro in plastica con una superficie lucida. Questo migliora l’aspetto dello smartphone, ma lo rende anche molto sensibile ai graffi. Ora avete due opzioni: o utilizzate lo smartphone con la cover che troverete inclusa nella confezione, o accettate il fatto che si formino inevitabilmente piccoli graffi sul retro. Abbastanza antiestetico!

Cubot Power 8Cubot Power 6 Cubot Power 4 Cubot Power 7

Il formato 18:9 rende lo smartphone leggermente più lungo rispetto ai vecchi cellulari 16:9. Le dimensioni sono 158x74x11mm. Lo spessore di 1,1cm è ancora abbastanza piacevole, considerata la batteria di grandi dimensioni. Il peso di 211g è nella media per uno smartphone con una batteria del genere. Nella pratica, il Cubot Power non può essere definito né uno smartphone comodo, né uno smartphone di alta qualità. Tuttavia, risulta ancora abbastanza maneggevole, e non da fastidio se tenuto nella tasca dei pantaloni. Inoltre, grazie al formato 18:9, è possibile utilizzare il dispositivo con una sola mano, nonostante l’ampio display.

La parte anteriore è quasi completamente coperta dal display, infatti, i margini a sinistra e a destra di 2mm e in alto e in basso di 1cm sono relativamente stretti. Lo smartphone viene comandato tramite pulsanti sullo schermo, la cui posizione, purtroppo, non può essere regolata nelle impostazioni. Sopra il display è presente un LED di notifica, di fianco al quale si trovano l’auricolare, la fotocamera anteriore e il sensore di prossimità.

La Cubot Power 11Cubot si distingue dagli altri produttori, e rimane una dei pochi che non si lascia prendere dal nuovo trend del rapporto schermo-corpo esagerato. Inoltre, ha rinunciato a una doppia fotocamera fasulla. Sotto la fotocamera si trovano solamente il sensore di riconoscimento delle impronte digitali e un flash LED. Lo scanner delle impronte digitali svolge un ottimo lavoro e sblocca lo smartphone dalla modalità standby in meno di un secondo. Errori di rilevamento sono praticamente inesistenti.

Sul lato inferiore c’è una moderna porta USB tipo C. Questa funziona anche con un adattatore come connettore OTG, ma le cuffie USB tipo C non vengono riconosciute. Tuttavia, questo non dovrebbe disturbare la maggior parte degli utenti, in quanto il Cubot Power dispone ancora di una connessione jack per le cuffie da 3,5mm.

È possibile inserire lateralmente due schede Nano-SIM contemporaneamente. In alternativa, è possibile utilizzare uno dei due slot SIM per espandere la memoria. Tuttavia, questo non sarà necessario per la maggior parte degli utenti, in quanto la memoria interna del dispositivo misura ben 128 GB.

Trova schede Micro-SDs adatte su Amazon.it

Nel complesso, il Cubot Power è uno smartphone ben progettato. Naturalmente, bisogna essere consapevoli del fatto che non si sta acquistando uno smartphone molto comodo, dato che il cellulare pesa più della media, a causa della sua batteria da 6000mAh. Tuttavia, questo non deve essere un grande problema. Comunque sia, lo smartphone va criticato per la sua parte posteriore completamente in plastica lucida. Se si desiderasse avere uno smartphone privo di graffi, sarebbe necessario utilizzare sempre la cover con il Cubot Power.

Display

Cubot Power 14

Il Cubot Power offre un display molto grande da 6 pollici, ideale per giochi e video. Grazie al formato 18:9 e ai piccoli bordi, il dispositivo è ancora relativamente maneggevole. Il display ha una risoluzione Full HD+ di 2160 x 1080 pixel. Così, l’immagine è completamente nitida e i singoli pixel non sono più visibili grazie alla densità da 402ppi. Si tratta di un classico display IPS che ha raggiunto ottimi risultati nel test, con una buona stabilità dell’angolo di visualizzazione, forti contrasti e colori vivaci. Anche se la scocca in plastica non è davvero degna di un telefono da 200€, il display non deve nascondersi dalla concorrenza. La luminosità è sufficientemente elevata e garantisce un buon funzionamento anche in piena luce del giorno. Anche il controllo automatico della luminosità funziona bene.

Cubot Power 10

Il touch screen registra fino a 10 punti di contatto contemporaneamente e funziona in modo affidabile e rapido. Non conosciamo il nome del produttore del vetro del display, ma, a differenza della parte posteriore, la parte anteriore del cellulare è molto resistente ai graffi. Un test con cacciavite e un portachiavi non ha lasciato tracce sul Cubot Power.

Prestazioni

Il Cubot Power ha un processore Helio P23. Considerando la CPU più lenta che la Cubot ha utilizzato nei suoi modelli precedenti, il P23 porta il Power ad un nuovo livello. L’Octa Core è molto simile all’Helio P25, solamente il Cortex A53 è diverso: da 4 x 2.6GHz a 4 x 2.3GHz e il cluster di risparmio energetico da 4 x 1.6GHz a 4 x 1.65GHz. La Mali G71 a 700MHz è ora utilizzata come GPU al posto della Mali T880 a 900MHz. Sulla carta, questo significa meno energia, anche se solo minimamente, ma l’Helio P23 è migliore per quanto riguarda la durata della batteria. In pratica, l’Helio P23 funziona molto bene con il Cubot Power. Soggettivamente, direi anche che il Cubot Power, con il suo Helio P23, funziona più velocemente dei dispositivi P23 e P25 che ho testato finora. Non ci sono praticamente mai tempi di caricamento nel sistema e anche l’apertura delle app è molto veloce. Durante la navigazione in Internet o nella bacheca di Facebook, a volte si verificano ritardi minimi che non si verificherebbero con i dispositivi più costosi. A parte questo, le prestazioni sono molto piacevoli. Anche i giochi possono essere giocati senza problemi sul dispositivo (questa è una delle categorie su cui punta il Cubot Power con la sua grande batteria). Giochi semplici come Temple Run ovviamente non sono un problema per lo smartphone, ma anche giochi che richiedono una grafica più alta come PUBG o Asphalt 8 funzionano senza problemi.

Antutu Risultato Geekbench Multi Risultato

Un altro vantaggio del Cubot Power sono i moduli di memoria di grandi dimensioni. La memoria principale misura 6GB di RAM ed è quindi adatta anche per il multitasking. Con una velocità di 6GB/s, la memoria è sufficientemente veloce. Sono inoltre disponibili 128GB per la memoria delle app, giochi e musica. La velocità di lettura e scrittura è molto elevata (180/195 megabyte al secondo). La maggior parte degli utenti non ha bisogno di tanta memoria, ma è comunque una buona aggiunta poter memorizzare tantissime canzoni sul telefono senza dover fare affidamento su una Micro-SD.

Cubot Power System Benchmarks 11 Cubot Power System Benchmarks 9 Cubot Power System Benchmarks 12

Il Cubot Power è uno smartphone ad alte prestazioni. Anche se non è in grado di tenere il passo con il leader della fascia media, lo Xiaomi Redmi Note 5, le sue prestazioni saranno assolutamente sufficienti per la maggior parte degli utenti. Rispetto ad altri dispositivi in questa fascia di prezzo, il Cubot Power è superiore alla media in termini di velocità, e anche i giochi attuali funzionano senza intoppi.

Sistema

Cubot Power System Benchmarks 7 Cubot Power System Benchmarks 6 Cubot Power System Benchmarks 5

La Cubot non ha risparmiato per quanto riguarda il sistema ed è per questo motivo che ha installato sul Cubot Power l’ultima versione di Android: l’Android 8.1. La superficie è completamente pulita e si ottiene un sistema ben progettato e ordinato. Solo il menù delle opzioni è stato esteso in alcuni punti e DuraSpeed è stata integrata per l’ottimizzazione del sistema. Le funzioni di Android 8, come la funzione picture-in-picture o la gestione delle notifiche, sono tutte disponibili. Il Play Store di Google e la lingua italiana sono naturalmente preinstallati sul dispositivo.

Fotocamera

La fotocamera sul retro dispone di un sensore Samsung da 20 megapixel e un’apertura f/2.0. La fotocamera frontale dispone di 13 megapixel. Il produttore pubblicizza la fotocamera con una tecnologia Zoom migliorata. Sfortunatamente, come spesso accade, questa funzione non fa davvero una differenza rispetto al normale zoom digitale. Un’altra funzione aggiuntiva è la modalità notturna, con la quale il Cubot Power ottimizza le impostazioni per le fotografie in condizioni di scarsa illuminazione, e sfrutta i vantaggi del suo obiettivo 6P. Detto sinceramente, questa funzione non è così male nella pratica e le riprese notturne riescono molto meglio con questa modalità. A parte questo, la fotocamera del Cubot Power è convincente in termini di foto standard. Le immagini hanno una buona riproduzione del colore e sono abbastanza nitide. Anche il bilanciamento del bianco è molto buono nella maggior parte dei casi, almeno con la fotocamera posteriore. Così, la fotocamera riesce ancora a gestire bene le ombre e l’illuminazione. Anche la fotocamera frontale da 13 megapixel può produrre bellissime foto, ma sotto luce del sole abbastanza forte, ci sono spesso problemi di bilanciamento del bianco e le immagini sembrano sovraesposte. Anche in questo caso, tuttavia, si può ancora parlare di buona qualità.

I video possono essere registrati in risoluzione Full-HD e hanno una buona qualità in condizioni di luce sufficiente. Anche il suono è accettabile. Inoltre, se necessario, i video possono essere supportati da una stabilizzazione elettronica dell’immagine. Tuttavia, questa funzione non ha alcun effetto pratico e, di conseguenza, i video in movimento sono piuttosto traballanti.

Connettività

Cubot Power 9

Come sempre, il Cubot Power è dotato della funzione Dual-SIM. Due schede Nano-SIM possono essere utilizzate contemporaneamente sul cellulare. In alternativa, è possibile utilizzare uno dei due slot delle SIM per espandere la memoria. Tuttavia, a causa dei 128GB di memoria interna, questo non dovrebbe essere necessario. Il Cubot Power supporta tutte le frequenze di rete richieste in Italia. Non vi sono quindi limiti all’uso di dati mobili. A bordo troviamo anche il Bluetooth 4.2 e il Wifi Dual-Band. Oltre ai sensori standard, vi è anche un giroscopio, una bussola e anche il GPS è supportato. I valori di ricezione di Wifi, GPS e rete sono tutti molto forti – qui il retro in plastica ha un effetto positivo.

Cubot Power System Benchmarks 21

La qualità della chiamata è media e durante le chiamate telefoniche le voci vengono trasmesse bene da entrambi i lati. Anche la funzione vivavoce può essere utilizzata bene. Il mono-altoparlante sul lato inferiore del telefono produce un suono decente, ma non si otterrà una qualità del suono veramente buona, in quanto il suono è chiaramente privo di bassi. In alternativa, è possibile collegare le cuffie tramite la connessione da 3,5mm per ascoltare la musica.

Batteria

Sotto questo punto di vista, il Cubot Power ha molto da offrire. Con 6000mAh, il Power ha quasi il doppio della capacità di un normale telefono cellulare da 6 pollici. Anche l’Helio P23 funziona in modo abbastanza efficiente dal punto di vista energetico. In pratica, ho potuto usare il cellulare per tre giorni con un utilizzo medio di 2-3 ore al giorno senza doverlo ricaricare. I valori di consumo sono sempre ad un buon livello. Circa il 12% della batteria è necessario per un’ora di gioco impegnativo, circa l’8% viene perso quando si guarda un’ora di video Full-HD su YouTube, con la luminosità media del display.

Risultati durata della batteria Risultato Unità di misurà: ore

Con il Cubot Power, raramente dovrete preoccuparvi della batteria scarica. Allo stesso tempo, va detto che lo smartphone (con i suoi 6000mAh) raggiunge circa la stessa durata della batteria del Redmi Note 5 con 4000mAh che, di conseguenza, ha un peso più leggero. A questo proposito, un buon tempo di funzionamento non è necessariamente più efficiente.

Il Cubot Power viene ricaricato con un alimentatore 5V/2A. L’intero processo di carica dura 3,5 ore.

Conclusione e alternativa

7b0527b80f61074535251c193165aaaa s131
Joscha Becking:

Il Cubot Power è uno smartphone che convince in quasi ogni categoria. La critica più grande da fare al dispositivo sarebbe la parte posteriore in plastica lucida. È estenuante che, nonostante l’uso attento e tutte le precauzioni, compaiano graffi sulla scocca posteriore dopo pochi giorni. Se non si da molta importanza all’aspetto dello smartphone, o si utilizza la cover protettiva fornita, non dovrebbe essere un problema. Ad ogni modo, con il Power si ottiene un dispositivo molto veloce con l’ultimo Android 8.1, una buona fotocamera, il tutto con una durata della batteria molto buona. Anche i valori di ricezione sono tutti molto buoni. Critiche più piccole come l’altoparlante mediocre e la mancanza di stabilizzazione dell’EIS difficilmente offuscano l’impressione generalmente positiva.

In alternativa al Cubot Power, è possibile menzionare lo Xiaomi Redmi Note 5. Se si desidera una durata della batteria ancora maggiore, oppure si potrebbe dare un’occhiata al nuovo campione Big-Battery: l’Ulefone Power 5.

Infine, una parola sul prezzo: il Cubot Power è attualmente in vendita ad un prezzo impressionante di 250€. Il prezzo attuale corrisponde ad un buon rapporto qualità/prezzo. Secondo me, il prezzo scenderà a circa 180€ molto presto.

82%
  • Design e qualità costruttiva 60 %
  • Display 90 %
  • Sistema Operativo e prestazioni 80 %
  • Fotocamera 80 %
  • Connettività e comunicazione 90 %
  • Batteria 90 %

Confronto prezzi

Gerade im Sale!
Cubot Power a soli 191€
Zum Angebot
173 EUR*
10-18 giorni – EU priority Line
Vai al negozio
Solo 250 EUR*
2-3 giorni – Spedizione dall'Italia
Vai al negozio

*I prezzi includono la spedizione e dazi doganali. Modifiche intermedie dei prezzi, classifiche, tempi di consegna e costi possibili. Prezzi aggiornati il 23.10.2018

Iscriviti alla newsletter
Ricevi direttamente nella tua cassetta della posta tutte le novità sui cellulari e i gadget dalla Cina!
 
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
1 Comment authors
Capitan America Recent comment authors
  Subscribe  
Notificami
Capitan America
Ospite
Capitan America

Mi sembra un buon cellulare caratterizzato da un ottimo rapporto qualità prezzo. Vorrei sapere se è compatibile con Android Auto. Grazie.