Poco più di 6 mesi fa avevamo scritto una recensione molto dettagliata sul Doogee Mix. Ovviamente, dal lancio sul mercato del Mi Mix, anche i piccoli produttori di smartphone dell’Estremo Oriente stanno cercando di emulare questo modello di successo della Xiaomi. Con il “Mix”, la Doogee era riuscita a fare decisamente un buon lavoro grazie anche ad alcuni aggiornamenti del software. Le prestazioni erano sufficienti, il display Super AMOLED non aveva una risoluzione Full HD, ma era ancora sufficiente. La più grande critica era rivolta alla qualità della fotocamera piuttosto scarsa del Mix 1. Inoltre, vi era il problema della dual-camera non funzionante ed era possibile fare foto decenti solamente in condizioni di luce ottimale. Ma ora la Doogee si è liberata del vecchio design e ha pensato di orientarsi a un formato 18:9, creando così un ibrido tra l’iPhone X, il Samsung Galaxy S8 e lo Xiaomi Mi Mix. Se il Mix 2 è un passo avanti rispetto al suo predecessore, lo scopriremo in questa recensione.

Design / Qualità costruttiva / Confezione

Mettiamo le mani avanti: bisogna un attimino abituarsi all’aspetto del Doogee Mix 2, perché risalta decisamente dalla massa degli altri smartphone cinesi. Vista da una certa prospettiva, potrebbe anche essere una qualità positiva. Il Mix 2 è disponibile nei colori nero ceramica, blu oceano e oro champagne. La variante in blu da me testata mi ha leggermente sorpreso. In contrasto con le foto trovate su internet o le foto stesse postate dal produttore, il Mix 2 sembra in realtà quasi un po’ più violetto che blu. Quando si rimuove il dispositivo dalla confezione nera vellutata, lo smartphone appare in un blu cielo limpido. Non solo i lati e la facciata posteriore sono blu, ma anche i bordi del display.

Doogee Mix 2 Rückseite 1 Doogee Mix 2 Rückseite 2 Doogee Mix 2 Gold Blau 1 Doogee Mix 2 Gold Blau 2

Il peso del Doogee Mix 2 è un po’ sopra la media. Il dispositivo pesa 210g, quindi ben 20g in più rispetto al predecessore. Per gli amanti dei telefoni compatti e leggeri, il Mix 2 non sarà il dispositivo più appropriato. Ma una cosa è chiara: i tempi in cui i telefoni cinesi avevano una brutta fama, a causa della qualità scadente, sono finiti. Il suo predecessore aveva una qualità costruttiva sorprendente e anche il Mix 2 è costruito in maniera eccellente. E come se non bastasse: grazie al peso un po’ sopra la media, il corpo interamente in metallo e al retro in vetro, questo telefono sembra davvero un modello di prima classe. Ovviamente l’apprezzamento del design è soggettivo, ma il Doogee Mix 2 è davvero ben concepito e da l’impressione di essere un telefono di altissima qualità.

Doogee Mix 2 Colors

Lo schermo del Mix 1 era decisamente senza margini, ma appunto per questo era anche poco pratico per i selfie. Chi ha voglia di capovolgere il telefono per una foto? Quindi la Doogee ha pensato di costruire il suo modello successivo con un display 18:9 stile Samsung, creando così un po’ di spazio aggiuntivo in alto al display. In alto troveremo quindi la fotocamera anteriore, l’altoparlante per le chiamate e i sensori.

Il corpo in metallo è quasi completamente laccato. Sia il lato superiore che quello inferiore sono leggermente appiattiti, il che incrementa il comfort e l’eleganza del telefono, visti i bordi lucidi laccati. Nel Doogee Mix 2 il passaggio dal display alla scocca è ben realizzato. Il corpo unico è interrotto solamente da due bande in plastica che corrispondono alle antenne.

Doogee Mix vs. Mix 2

Il Doogee Mix (li.) paragonato al Doogee Mix 2 (re.)

Sul lato destro sono presenti i tasti per la regolazione del volume e di accensione. Questi hanno un ottimo feedback nella pressione anche se traballano leggermente. Comunque sia non ci hanno mai dato problemi. Sul lato superiore troviamo il vano per le SIM. Quest’ultimo e i tasti di controllo si discostano leggermente dal design del Mix 2, poiché sono dipinti di una tonalità di blu differente, che tende leggermente al viola a seconda della luce. Inferiormente, al centro, è presente il connettore USB di tipo C e due griglie dove è presente l’altoparlante e il microfono. Purtroppo è assente il connettore jack per le cuffie. Quest’ultima mancanza non mi ha infastidito troppo, poiché utilizzo le cuffie bluetooth ormai da anni. Ma per molti il jack per le cuffie è fondamentale. Non temiate, perché la Doogee include nella confezione anche un adattatore da USB di tipo C a connettore AUX.

Doogee Mix 2 Design Verarbeitung 4 Doogee Mix 2 Design Verarbeitung 2 Doogee Mix 2 Design Verarbeitung 3 Doogee Mix 2 Design Verarbeitung 1

Lo scanner delle impronte digitali è nero opaco, ed è posizionato sul lato posteriore. Sopra questo troveremo la dual-camera. I 2 obiettivi sono disposti uno sopra l’altro. Il sensore di riconoscimento delle impronte digitali e le due fotocamere sporgono di circa 1 mm dalla scocca. A destra, è stato posizionato il doppio flash LED e nella metà inferiore troviamo il marchio del produttore del telefono. La parte posteriore smaltata è leggermente arrotondata. Questo non solo incrementa la comodità nel tenere il telefono in mano, ma conferisce anche un ottimo aspetto al dispositivo. Il Doogee Mix 2 funziona benissimo anche come specchio, visto che la sua facciata posteriore riflette molto bene. Ma uno svantaggio dei telefoni con il retro in vetro è l’aumento dei rischi rottura. Pertanto, raccomandiamo l’uso della cover protettiva nera fornita dal produttore, poiché come nel caso del Mix 1, non solo protegge il telefono, ma aumenta anche il grip nell’impugnatura. Inoltre, riduce le fastidiose ditate lasciate dopo aver toccato lo smartphone.

Doogee Mix 2 LieferumfangDoogee Mix 2 Hülle 1

Nella confezione del Doogee Mix 2 sono inclusi:

  • Caricatore USB-C
  • Adattatore per il caricatore
  • Pellicola trasparente protettiva per il display e la facciata posteriore
  • Libretto delle istruzioni
  • Cover nera
  • Adattatore da USB-C a jack per le cuffie
  • Adattatore da Micro-USB a USB-C

Nel complesso, con il Mix 2, la Doogee continua quel che aveva iniziato con il Mix 1. Già a prima vista, il telefono sembra molto elegante e ha una qualità costruttiva eccellente. Inoltre, con questo modello, la Doogee crea una propria identità e non semplicemente un nuovo smartphone. In altre parole, la Doogee mette un iPhone X, uno Xiaomi Mi Mix e un Samsung Galaxy S8 in un frullatore, li frulla, li agita vigorosamente ed ecco il Doogee Mix 2, letteralmente un mix di tutti e 3 i modelli.

Display

Nel Mix 2 troviamo un display Full HD da 5,99 pollici in formato 18:9, con una risoluzione di 2160×1080 pixel. Il risultato di questa risoluzione è una densità di 403 pixel per pollice. Al contrario del precedente, il Mix 2 non dispone di uno schermo Super AMOLED ma solamente di un display IPS. La resa cromatica è comunque molto buona e la luminosità del display non è niente male (il che potrebbe leggermente disturbare la vista se stiamo leggendo al buio). Per fortuna è possibile attivare una modalità Eye-friendly. Le immagini sono nitide e i pixel singoli non sono distinguibili. Pertanto, lo smartphone può essere utilizzato senza problemi sia per contenuti multimediali che per giochi. Anche gli angoli arrotondati dell’LCD sono molto belli. L’angolo di visione è molto ampio, infatti anche inclinando il display, l’esperienza visiva resta invariata e non si riscontrano variazioni nei colori del display. Tutti i contenuti dello schermo sono leggibili in maniera perfetta. Fortunatamente, anche MiraVision di MediaTek è a bordo. I graffi non dovrebbero rappresentare un pericolo particolare per il Mix 2 grazie al vetro di Gorilla Glass 5, che protegge sia il display che la facciata posteriore. Inoltre, tutti i bordi sono leggermente arrotondati grazie al vetro 2.5D. Questo vale anche per la scocca posteriore.

Doogee Mix 2 Display 3 Doogee Mix 2 Display 1

Per caso, durante la fase di test ci siamo accorti che lo schermo LCD sembra avere una piccola cavità sottostante dal bordo al centro. Se si picchietta con il dito dalla parte inferiore o superiore fino al centro del display, si sente chiaramente un suono sordo più ci si avvicina al centro. Esagerando un po’, sarebbe come bussare su un muro e sentire il vuoto all’interno. Testando facendo pressione sul touchscreen, tuttavia, non ha mostrato nessun problema. Facendo pressione non è possibile flettere il display e non si alterano neanche i colori. Quindi presumiamo non vi sia alcuna lacuna nella qualità costruttiva, probabilmente la Doogee aveva in mente proprio questo.

Inoltre, il display del Mix 2 ha anche alcune funzioni pratiche aggiuntive, come il riconoscimento delle gesture, e riconosce 10 tocchi simultaneamente. Tutti i comandi vengono riconosciuti senza ritardi dal touchscreen. A causa dell’ampio display e del formato 18:9, probabilmente non c’era più spazio per dei pulsanti soft-touch. Il sistema operativo viene gestito esclusivamente grazie ai tasti on-screen. Uno dei motivi per cui i display 18:9 non mi hanno ancora convinto, è il fatto che durante la riproduzione dei video in formato 16:9, appare sempre la barra laterale nera. Ma ovviamente questo è un problema comune e non è dovuto a questo Doogee stesso. A malincuore dobbiamo rinunciare ad un LED di notifica.

Prestazioni

Doogee Mix 2 3D MarkDoogee Mix 2 AnTuTuDoogee Mix 2 CPU ZDoogee Mix 2 Geekbench

Come il suo predecessore, il Doogee Mix 2 monta il processore Octacore Helio P25 di MediaTek. Gli 8 core ARM Cortex-A53 sono divisi in 2 cluster da 4 core ciascuno, 4 lavorano a una frequenza massima di 2,5 GHz e gli altri 4 a 1,6 GHz. Il SoC è coadiuvato dalla GPU Mali-T880 e da ben 6 GB di RAM. È chiaro che le prestazioni dei processori Helio non sono all’altezza di quelle dello Snapdragon 625 di Qualcomm, ma offrono comunque una buona velocità. Il multitasking non è affatto un problema per il Mix 2 e anche i giochi attuali possono essere giocati senza rallentamenti. Dato che il SoC è quasi identico a quello del Mix 1, ogni tanto le impostazioni grafiche dovranno essere un po’ abbassate. Ad esempio, per un’esperienza di gioco senza rallentamenti, i dettagli della grafica di Aspahlt 8 devono essere ridotti a livello “medio”. Soprattutto quando molti avversari si trovano nelle immediate vicinanze, gli FPS (immagini al secondo) diminuiscono. Per i giocatori occasionali, le prestazioni del telefono sono ancora sufficienti. I giocatori esigenti potrebbero però preferire gli smartphone con un processore Snapdragon 820/821 o addirittura superiore.

Doogee Mix 2 Speicher

La velocità di trasferimento dati della memoria principale può essere definita abbastanza buona con i suoi 4,2 GB/s. In questo settore possiamo dire che la concorrenza supera questo dispositivo, arrivando ad un massimo di 7 GB/s. Naturalmente però, questi dispositivi costano molto di più. Per questa fascia di prezzo, la velocità generale è ancora nella media. La memoria totale di 64 GB può essere espansa con una scheda MicroSD grazie allo slot ibrido, questo a scapito della funzione Dual-SIM. La velocità della memoria principale è accettabile: 118 MB/s in lettura, 192 MB/s in scrittura, quindi è identica al Mix 1.

Nel benchmark di Antutu, il dispositivo ha totalizzato 64.795 punti. Nel multi-core raggiunge 3790 punti e 835 punti nel single-core su Geekbench. Il Doogee Mix 2 non regge quindi il confronto con la forte concorrenza (di Xiaomi e Co.) in termini di prestazioni. Ma per l’utente medio, le prestazioni sono abbastanza buone. Tutte le funzioni quotidiane: la navigazione in Internet, WhatsApp, Facebook, video ecc., vengono elaborati molto rapidamente dal Mix 2.

Antutu Risultato Geekbench Multi Risultato Geekbench Single Risultato 3D Mark Risultato

Android

Doogee Mix 2 HomeDoogee Mix 2 BedienleisteDoogee Mix 2 SystemDoogee Mix 2 Maleware

Sul Doogee Mix 2 è preinstallata una Custom Rom chiamata DoogeeOS 2.0.0. Questa è basata sul sistema Android 7.1.1 e, in confronto con la versione stock, il sistema è stato modificato solo leggermente. Nel menu delle impostazioni e nel centro informazioni di Android sono state sostituite le icone con delle nuove. Gli amanti dell’App Drawer possono trarre un sospiro di sollievo, infatti la Doogee sta volta non vi rinuncia. Gli aggiornamenti sono comodamente installati tramite OTA scaricandoli in WiFi. Dato che l’aggiornamento ad Android 8.0 deve ancora arrivare (anche per altri produttori più affidabili), si può presumere che al momento nemmeno il Mix 2 di Doogee riceverà questo aggiornamento. A differenza del Mix 1, il sistema Doogee Mix 2 sembra essere già più maturo. Non ci sono stati problemi nelle prestazioni o arresti anomali durante la fase di test.

La Doogee ha esteso il menu delle impostazioni con alcune funzioni aggiuntive. In questo modo l’utente ha la possibilità di impostare la possibilità di scattare foto a schermo spento, premendo rapidamente il pulsante di riduzione del volume. L’idea è bella, ma nella pratica è poco utile perché il dispositivo non scatta nessuna foto, o se lo fa, il più delle volte si vede un dito nella foto. Ci è piaciuta l’opportunità di leggere direttamente un codice QR senza dover installare un’app aggiuntiva, inoltre è presente il riconoscimento delle gesture. Tuttavia, alcune funzioni sono disponibili solo in Inglese e non sono state tradotte (o solo parzialmente). Inoltre, il Mix 2 ospita un proprio System Manager.

Doogee Mix 2 System Manager

Qui, è possibile eliminare i dati superflui che occupano la memoria dello smartphone, regolare le impostazioni della batteria o impostare un blocco tramite PIN per le applicazioni selezionate. Nell’era dei display sempre più grandi, è decisamente molto piacevole quando i produttori offrono la “modalità d’uso ad una mano“.

Doogee Mix 2 Mix

Xiaomi Mix?

Le dimensioni del display vengono ridotte semplicemente trascinando il pollice dal lato inferiore dello schermo da sinistra a destra, o viceversa. Dopo sarà semplice utilizzare il telefono con una sola mano. Grandioso!

PS: Google sembra non riconoscere ancora il Doogee Mix 2. Durante la configurazione del telefono con l’account Google, il Mix 2 viene riconosciuto come uno Xiaomi Mix. Ma nessun problema Google: questo è solo un segnale che stiamo lentamente perdendo il passo con tutti questi modelli “S8”, “X”, “Plus”, “Pro” e “Mix”. 🙂

Fotocamera

Secondo le specifiche tecniche, il Doogee Mix 2 dispone di 4 fotocamere. Una doppia fotocamera principale sul retro e una doppia fotocamera frontale. I sensori delle fotocamere principali da 16 e 13 megapixel (OV16880) sono marchiati OmniVision e hanno un’apertura f/2.0. L’azienda, fondata nel 1995 e con sede a Santa Clara (USA), è specializzata nell’acquisizione e nell’elaborazione delle immagini nel settore automobilistico, medico e degli smartphone. Le due fotocamere anteriori OV8856, dello stesso produttore, in base alla descrizione fornita dalla Doogee sono da 8 megapixel.

Giustamente, siamo spesso scettici quando i produttori parlano di una doppia fotocamera. Come accennato nell’introduzione, il nostro scetticismo è purtroppo giustificato anche nel caso del Doogee Mix 2. Gli effetti Bokeh non sono nemmeno lontanamente realizzabili. È stato implementato solo un filtro che rende i contorni dell’immagine sfocata. Non è possibile modificare gli scatti o applicare il suddetto effetto in seguito. Sfortunatamente, la lente superiore risulta avere solo un’azione PR. Un vero peccato, perché le foto del Mix 2 non sono niente male, purché le condizioni di illuminazione siano buone. Non importa se sono state scattate in modalità standard o con l’HDR: le immagini sono abbastanza nitide, abbastanza luminose e riproducono i colori in maniera fedele alla realtà. Anche la messa a fuoco automatica funziona in modo rapido e affidabile. Se il filtro standard applicato alle foto non vi basta, è possibile applicare un filtro alla fotocamera e poi scattare direttamente.Doogee Mix 2 Live Kamera

Le foto possono essere scattate direttamente in bianco e nero. Ma, come già accennato, in genere deve esserci abbastanza luce per ottenere un’immagine decente. Infatti, in condizioni di luce scarsa o magari di notte, è molto difficile ottenere scatti di qualità. Certo, quasi tutti gli smartphone a basso costo hanno questa difficoltà. Anche nella classe media il risultato non è molto diverso, ma con alcune eccezioni, come lo Xiaomi Redmi 5 Plus o l’Honor 9.

Durante il test, siamo rimasti relativamente sorpresi dalla qualità dei selfie. Le immagini sono abbastanza nitide, come quelle della fotocamera principale, e il Mix 2 ha anche una funzione molto utile che ho apprezzato molto: è possibile scattare un selfie a 130°. Ciò è reso possibile dalla seconda fotocamera frontale. Se si seleziona l’opzione appropriata, la visuale di campo diventa più grande. La funzione è ben realizzata perché innanzi tutto, non risulterai troppo vicino all’obiettivo, come accade con i selfie normali e, riesci ad inquadrare meglio anche l’ambiente circostante nella foto. In secondo luogo, i selfie di gruppo saranno decisamente migliori, poiché è possibile scattare selfie con addirittura 10 persone senza problemi. L’unico aspetto negativo è che i selfie standard sono molto più scuri rispetto a quelli a 130° e tendono leggermente al rossastro e ciò è chiaramente visibile.

I video possono essere registrati in Full HD ad una risoluzione massima di 1920×1080. Oltre agli scatti discreti in condizioni di scarsa illuminazione e alla doppia fotocamera non funzionante, la fotocamera del Dooge Mix 2 ha una qualità in generale buona. Peccato che l’utente sia ancora una volta preso in giro dalla dicitura doppia fotocamera (Effetto Bokeh) quando in realtà non è disponibile realmente. Siamo semplicemente stanchi di questa situazione e, onestamente, non dovrebbe essere sempre così.

Connettività e Comunicazione

Il Mix 2 può gestire 2 schede Nano SIM contemporaneamente, se non viene utilizzata la scheda SD (slot ibrido) per l’espansione della memoria. Si può espandere la memoria dello smartphone con una scheda di memoria fino a 128 GB. Il dispositivo supporta tutte le frequenze 2G, 3G e 4G necessarie per tutte le reti mobili italiane. Anche la banda 20, importante per l’Italia, è a bordo. Il Doogee Mix 2 è dotato di Bluetooth 4.0 e anche gli standard WiFi a, b, g e n sono supportati. Inoltre, è anche possibile collegare lo smartphone ad una rete 5 GHz. La ricezione WiFi è sempre stata buona.

Oltre ai sensori standard, come i sensori della luminosità, di accelerazione e di prossimità, l’utente dispone anche un sensore per il campo magnetico, una bussola, un giroscopio e un sensore Hall. Tutti i sensori svolgono il loro lavoro in modo molto affidabile. La qualità delle chiamate non ci ha dato alcun problema. In fase di test non si sono verificati problemi di comunicazione. È sempre stato possibile sentire abbastanza chiaramente. Anche l’interlocutore mi ha sempre sentito molto bene. Anche la funzione vivavoce può essere utilizzata senza problemi.

Doogee Mix 2 Sensor

Per quanto riguarda la riproduzione del suono, non c’è nulla di sorprendente da comunicare. Qui il Mix 2 si unisce alla lunga lista di mono-altoparlanti. Per telefonare, giocare e guardare occasionalmente video su YouTube è sufficiente. Il suono durante la riproduzione musicale è, come spesso accade, troppo metallico.

Doogee Mix 2 Live GPS

Ci sono buone notizie per coloro che usano lo smartphone per navigare a piedi o in macchina. In entrambi i casi, la navigazione è ottimale e non vi è alcun problema per giungere a destinazione. Dopo aver attivato il servizio di geolocalizzazione, questa verrà riconosciuta velocemente e con precisione.

La Doogee non si ferma qui e offre all’utente la possibilità di sbloccare lo smartphone non solo tramite il PIN, segno o impronte digitali, ma implementa anche il riconoscimento facciale, molto in voga da quando la Apple ha annunciato il suo “Face Unlock”. Questa è una grande novità in questa fascia di prezzo. Purtroppo però, in passato, era possibile sbloccare il dispositivo utilizzando una foto del proprietario dello smartphone. Ovviamente noi non volevamo lasciarci prendere in giro e abbiamo deciso di testare questa funzione.

Sfortunatamente, in questo momento non possiamo presentare i risultati del test, siccome il Mix 2 rifiuta di registrare il volto durante la configurazione. All’inizio mi ero preoccupato pensando di essere diventato più brutto da un momento all’altro, ma pare non sia colpa mia. Ho anche chiesto ad amici di aiutarmi ma non è stato riconosciuto il volto di nessuno, indipendentemente dalle condizioni di illuminazione. Anche se questo mi ha rassicurato per quanto riguarda il mio aspetto, non fa fare proprio una bella figura al Doogee Mix 2. Durante il periodo di prova, non è giunto nessun aggiornamento software. Neanche facendo un ripristino dati di fabbrica si è risolta la situazione. Il nostro team aveva ben due copie del Mix 2. Nemmeno l’altro dispositivo è stato in grado di completare correttamente la configurazione per il riconoscimento del volto. Speriamo che la Doogee risolva rapidamente il problema con un aggiornamento e ci tenga aggiornati se necessario.

La Doogee ha lavorato decisamente bene e agli inizi di Gennaio ha rilasciato un aggiornamento del firmware DOOGEE-MIX.2Doogee Mix 2 Update0180103 . Oltre a migliorare le prestazioni della fotocamera, anche il riconoscimento facciale è stato leggermente migliorato. Impostando il Face Unlocks, una cosa che salta subito all’occhio è che il menu è stato leggermente modificato e, in secondo luogo, che il riconoscimento del volto funzioni effettivamente meglio. Quindi abbiamo potuto testare la possibilità di sbloccare il telefono con una foto del proprietario. Per dirlo senza giri di parole, il Face Unlock non è sicuro. Dopo aver configurato il Face Unlock, ho scattato un selfie, l’ho stampato con una stampante a colori e sono riuscito a sbloccare lo smartphone con la foto stampata su carta. Nonostante ciò, non ha funzionato con qualsiasi tentativo, tuttavia dimostra che il Face Unlock è relativamente facile da imbrogliare e quindi non è decisamente il metodo più sicuro per bloccare il telefono.

Lo scanner delle impronte digitali svolge il suo lavoro perfettamente. Di 10 tentativi, la mia impronta digitale è stata riconosciuta perfettamente ogni volta. Fortunatamente, è presente anche un feedback tattile quando l’impronta è letta correttamente dallo smartphone.

Durata della batteria

Risultati durata della batteria Risultato Unità di misurà: ore

Doogee Mix 2 Akku

Per la gioia degli utenti esperti, la Doogee equipaggia il Mix 2 con una batteria da 4060 mAh. Ha una capacità di 680 mAh in più rispetto al Mix 1. Nel test della durata della batteria con PC Mark, il telefono ha retto ben 10 ore di fila. Quindi sarà possibile utilizzare attivamente il telefono per tutto il giorno. Un video su YouTube di un’ora a luminosità media consuma il 15% della batteria. Il telefono viene ricaricato, così come il Mix 1, con 5V/2A. Per la nostra gioia è presente un connettore USB-C. La ricarica completa dal 3 al 100% richiede 1 ora e 40 minuti.

 

Conclusione e alternativa

7f383487dbcb98209350596a690860ea s131
Christian Müller:

Con il Doogee Mix, il produttore cinese nell’estate del 2017 riuscì a presentare sul mercato un buon telefono. Anche allora, si distaccò dalla concorrenza con i suoi bordi sottilissimi attorno al display e con il suo bellissimo retro in vetro. Il Mix 2 continua con successo quel concept. La qualità costruttiva dello smartphone è ancora una volta molto convincente. Certo, il processore Mediatek P25 non può ancora competere con gli smartphone di fascia alta, ma le prestazioni sono sufficienti per quasi tutte le applicazioni comuni. Grazie ai 6 GB di RAM, il multitasking è molto reattivo sul Mix 2, anche se sarebbe stata meglio una velocità maggiore per il trasferimento dei dati. Sebbene il display SuperAMOLED abbia lasciato il posto a un display IPS, le immagini risultano luminose, con un’ottima resa cromatica e perciò continuano a convincere. La durata della batteria è molto buona e anche il supporto totale alle bande LTE in Italia è positivo.
Tuttavia, le prestazioni non sono state sufficienti per rientrare nella nostra classifica dei migliori. Ancora una volta, il cliente viene attirato dalla doppia fotocamera, che in realtà non è disponibile. La funzionalità Face Unlock (non sicura) funzionerà solo dopo l’ultimo aggiornamento pubblicato all’inizio di gennaio.
Chi non avesse comunque bisogno di una doppia fotocamera e a chi non dispiacesse un telefono di un peso elevato, farebbe una buona scelta con il Mix 2, un ottimo smartphone con un grande display e un buon hardware di classe media.

82%
  • Design e qualità costruttiva 100 %
  • Display 80 %
  • Sistema Operativo e prestazioni 80 %
  • Fotocamera 70 %
  • Connettività e comunicazione 70 %
  • Batteria 90 %

Confronto prezzi

"Ni hao! Se il nostro rapporto di prova vi ha aiutato, saremmo lieti di ricevere il vostro sostegno. Cliccando sul nostro confronto dei prezzi, ci supporti con il tuo acquisto. Così ci aiutano a gestire Chinahandys.net ulteriormente in modo indipendente e senza pubblicità. Grazie mille".
172.56 EUR*
Vai al negozio
199.91 EUR*
10-15 giorni – Spedizione economica
Vai al negozio
242.69 EUR*
5-10 giorni – Spedizione dalla Cina
Vai al negozio
Solo 245 EUR*
2-3 giorni – Spedizione dall'Italia
Vai al negozio

*I prezzi includono la spedizione e dazi doganali. Modifiche intermedie dei prezzi, classifiche, tempi di consegna e costi possibili. Prezzi aggiornati il

Ordina la newsletter
Ricevi direttamente nella tua cassetta della posta tutte le novità sui cellulari e i gadget dalla Cina!

Scrivi un commento

 
  Subscribe  
Notificami