Un telefono senza limiti. Questa è probabilmente la descrizione migliore dell’Ulefone Power 5. Per chi però volesse una descrizione ancora più dettagliata, abbiamo preparato questa recensione sullo smartphone dalla batteria gigantesca da 13000mAh. La Ulefone non solo cerca di imporsi con una batteria enorme, ma presenta anche altre grandi sorprese… Quali? Beh, divertitevi a scoprirlo!

Design e qualità costruttiva

Ulefone Power 5 2

Se già il Doogee BL12000 ricordava un po’ un mattone, il Power 5 rincara ancora di più la dose! Per i sollevatori di pesi, i 331g del telefono non saranno sicuramente un problema! Se osserviamo il modello in maniera più approfondita, notiamo subito che il design del Power 5 è sorprendente. La Ulefone si allontana dal motto “sottile e pulito” e decora il Power 5 con aggiunte di ogni tipo. Il Power 5 assomiglia a un telefono outdoor, ma non lo è. Non ha nemmeno la certificazione IP. Eppure sembra molto stabile. I lati sono rinforzati con 4 viti ciascuna, da una striscia di metallo, tutti gli angoli hanno una sorta di rinforzo in plastica: il Power 5 sembra quasi “indistruttibile“. Le dimensioni sono impressionanti come il design. Con una larghezza di 79mm, un’altezza di 169mm e uno spessore di 16mm, il Power 5 è un vero e proprio gigante.

Ulefone Power 5 1

Mentre sul lato sinistro troviamo solo lo scompartimento ibrido Dual-Nano SIM/Micro-SD, sul lato destro si trovano alcuni pulsanti.

Trova schede Micro-SDs adatte su Amazon.it

In alto a destra ci sono i pulsanti per regolare il volume, mentre in basso a destra c’è il pulsante di accensione. Nella parte inferiore c’è un altro pulsante, tenendolo premuto si avvia la registrazione automatica di un promemoria, premendolo velocemente si avvia la fotocamera. Tra questi due pulsanti si trova il sensore di riconoscimento delle impronte digitali (10/10 tentativi riusciti) che attiva lo smartphone in modo affidabile dalla modalità di stand-by senza ritardi. Tutti i pulsanti sono in metallo e si trovano saldamente in posizione. Non ci sono grandi pecche per quanto riguarda il design del modello.

Ulefone Power 5 2 Ulefone Power 5 1Ulefone Power 5 14 Ulefone Power 5 13 Ulefone Power 5 9Ulefone Power 5 5

Considerando tutti gli extra aggiunti dal produttore, il retro, con il suo look in pelle, risalta ancora una volta. In realtà, però, non si tratta di finta pelle, bensì di plastica rigida. L’uso di “vera” pelle finta avrebbe coronato il tutto… è quasi un peccato! Al centro si trova il logo della Ulefone e la grande fotocamera (pubblicizzata come doppia fotocamera). Anche in questo caso, dobbiamo muovere una critica, perché, sebbene sia stata molto pubblicizzata, la seconda fotocamera e la “doppia lente” sono solamente un falso! La fotocamera è affiancata da un flash bicolore a doppio LED ed è dotata di una cornice aggiuntiva, che si distingue sicuramente otticamente, ma non in termini di altezza.
A parte il formato 18:9, la parte anteriore non ha nulla di spettacolare. Sono disponibili i sensori standard di luminosità e prossimità, una dual-camera frontale e un altoparlante per le chiamate. Nemmeno la fotocamera è particolarmente speciale. La seconda fotocamera è solamente un falso!

Non c’è niente sul bordo superiore. In basso, l’uscita audio avviene tramite due grandi griglie sul lato destro, invece, dietro la griglia sul lato sinistro, è nascosto il microfono. Al centro c’è una moderna connessione USB tipo C! Se stai cercando un attacco per le cuffie, purtroppo, rimarrai deluso. Il jack da 3,5 mm non è stato implementato. Tuttavia, la Ulefone fornisce una vasta gamma di adattatori, tra cui uno da USB tipo C a jack.

Ulefone Power 5 12

In fine, vorrei accennare qualcosa che piacerà a molti: è stato implementato un LED di notifica, che si accende in blu, rosso o verde. Rosso e verde rispecchiano dello stato della batteria, mentre il blu segnala tutti i possibili messaggi o notifiche in arrivo.

A parte le dimensioni e il peso, che probabilmente sono dovuti principalmente alla batteria enorme, la Ulefone non commette grandi errori con il Power 5 e supera addirittura i primi della sua categoria. Il design è molto soggettivo, ma la qualità costruttiva è senza dubbio ottima.

Consegna dell’Ulefone Power 5

Ulefone Power 5 3

In questo campo, la Ulefone non lascia nulla a desiderare. Nella grande scatola nera troverai (oltre allo smartphone) tutto quello di cui hai bisogno:

  • Alimentatore ricarica rapida 3.0 (5V / 5A) (UE)
  • Cavo USB tipo C (attacco più lungo del solito)
  • Ago per aprire lo scompartimento delle SIM
  • Manuale (anche in italiano)
  • Cover protettiva (nero/grigio)
  • Adattatore da USB tipo C a Micro-USB
  • Adattatore da USB tipo C a 3,5 mm 
  • Adattatore da USB tipo C a USB tipo A (OTG)
  • Pellicola protettiva (una è già applicata)

Ulefone Power 5 4

Display

Il display LCD IPS in formato 18:9 ha una risoluzione di 2160 x 1080 pixel e misura 6 pollici. Il risultato è una densità di 404ppi, grazie alla quale i singoli pixel non sono più distinguibili. Se ci si limita alle dimensioni del vetro del display, si ottiene un buon rapporto schermo/corpo del 90%! Tuttavia, se si misura l’intera parte anteriore dello smartphone, il risultato è circa del 68% e i pulsanti dello schermo non sono nemmeno inclusi! A sinistra e a destra del display il Power 5 misura solo 1,2 mm di margine. Anche questo è un ottimo valore a prima vista. La cornice in metallo è molto più larga del vetro del display. Lo stesso vale per il bordo superiore (7 mm) e inferiore (6,2 mm). Il vetro finisce, ma lo smartphone si estende molto più in là in entrambe le direzioni.

Ulefone Power 5 6

I colori sono riprodotti in modo molto realistico ma risultano un po’ forti. Purtroppo, MiraVision o altre app per regolare la temperatura e il colore del display, non è disponibile. Tuttavia, questo non è un vero problema, in quanto la rappresentazione dei colori è già molto equilibrata. La luminosità è abbastanza alta. Alla luce diretta del sole, tuttavia, a seconda del contenuto, ci vuole un po ‘di tempo prima di essere in grado di capire davvero cosa appare nello schermo. Il livello di luminosità più basso è buono ed è anche piacevole al buio. Nella maggior parte dei casi, la luminosità adattiva si regola in modo rapido. Anche il valore del nero è impressionante, il contrasto non è certo infinito, come nel caso dei display AMOLED, ma si ottengono ancora ottimi valori. Il display del Power 5 fornisce una distribuzione quasi perfetta della retroilluminazione. Anche la stabilità dell’angolo di visione è molto buona. L’immagine diventa notevolmente più scura solo girando di molto lo smartphone.

La risposta del touch screen è meravigliosa e scrivere con due mani (che sarebbero necessarie in ogni caso a causa del peso del telefono) non è un problema. I giocatori incalliti saranno felici di poter digitare sullo schermo con tutte le 10 dita. Le ditate rimangono sullo schermo, ma non sono troppo visibili.

Ulefone Power 5 7 Ulefone Power 5 8

Non ho potuto graffiare il display né con una chiave né un coltello, quindi sembra essere molto resistente. Tuttavia, la marca Gorilla Glas non viene menzionata. Ci è successo anche di esporre lo smartphone alla sabbia e non abbiamo avuto problemi. Per utenti insicuri, non fatevi problemi, sul display viene applicata anche una pellicola protettiva e una seconda pellicola è inclusa nella confezione, come già detto in precedenza.

Il display fa davvero una bella figura. Un display moderno 18:9, buona illuminazione, alto livello di nero e altrettanto una buona stabilità dell’angolo di visualizzazione e tutto questo con colori molto vividi. L’unica pecca sarebbe la regolazione della luminosità.

Sistema – Android 8.1 Oreo

Ulefone Power 5 System 6 Ulefone Power 5 System 7 Ulefone Power 5 System 8 Ulefone Power 5 System 9

Il Power 5 dispone di una versione quasi invariata dell’attuale Android 8.1./Oreo. Sistema che si è dimostrato buono finora. Le modifiche effettuate sono minime, troviamo solo icone leggermente modificate per le applicazioni standard e la buona vecchia Dura Speed è inclusa nelle impostazioni. Una descrizione della Dura Speed la potete trovare nell’articolo del Blackview S6, ma va detto che sta diventando sempre più inutile per i dispositivi ben equipaggiati, in particolare quelli con una RAM più grande. È quindi meglio lasciare la DuraSpeed disattivata.
Bloatware, come applicazioni completamente inutili, non sono presenti. Un controllo antivirus con malwarebyte non ha rivelato alcun problema. Ulefone Power 5 System 5

La navigazione attraverso il sistema è intuitiva e senza grandi sorprese. Dalla schermata iniziale si ha la possibilità di utilizzare il pulsante al centro per entrare nell’App Drawer, in alternativa, quest’ultimo si può aprire semplicemente passando il dito dal basso verso l’alto. Nelle impostazioni è possibile disattivare o rimuovere la barra di ricerca di Google ed anche la pagina iniziale aggiuntiva per l’assistente di lingua.

Il controllo tramite gesti è disponibile, ma ci sono solamente poche funzioni. Personalmente, ciò che mi manca di più è la funzione di cambiare le canzoni scorrendo il dito da un lato all’altro quando il display è spento.

A proposito dello sblocco: il telefono dispone della funzione Face-Unlock: oltre al sensore di riconoscimento delle impronte digitali, il Power 5 offre anche la possibilità di sbloccare il telefono tramite riconoscimento facciale.

Ulefone Power 5 Malwarebytes

Nella maggior parte dei casi ha funzionato abbastanza bene. Una semplice immagine non è sufficiente per ingannare la funzione. A volte, tuttavia, lo smartphone non ammette un cambiamento dei capelli o una smorfia, il che può far fallire la funzione può richiedere molto tempo per sbloccare lo schermo. Di norma, tuttavia, ciò avviene abbastanza raramente.

Un po’ fastidioso, in relazione al sensore di impronte digitali, è stato il frequente utilizzo del sensore involontariamente. Grazie alla posizione laterale del sensore, proprio dove si mettono le dita per tenere il telefono in mano di solito, questo rileva anche il contatto involontario del pollice come tentativo di sblocco e viene quindi bloccato dopo diversi tentativi falliti. Anche qua e là lo sblocco del viso e dell’impronta digitale si ostacolano a vicenda. Se il riconoscimento con il dito si interrompe o è già bloccato, lo smartphone verrà comunque sbloccato dopo essersi svegliato dallo stato di stand-by tramite il Face-Unlock. Ma questo mi ha sempre portato a momenti strani, in cui prima si poteva vedere un messaggio di errore, poi mi è stato improvvisamente concesso l’accesso. Tuttavia, un aggiornamento del software potrebbe risolvere il problema in questo caso.

Se il Power 5 dovesse piacere ai programmatori, nulla ostacolerebbe la creazione di una ROM personalizzata. Il bootloader può essere sbloccato facilmente nel menu dello sviluppatore. Ci sarebbero abbastanza prestazioni. Solo il processore MediaTek risulta spesso essere un ostacolo che non molti programmatori sono disposti ad affrontare. Il tempo ci dirà se qualcuno deciderà di creare un sistema operativo modificato.

Il sistema è pulito, ma presenta piccole incoerenze nello sblocco se si utilizzano due sistemi diversi contemporaneamente. Il che non è un problema dato che non succede sempre. Nella maggior parte dei casi, uno dei due sensori è molto più veloce dell’altro. E anche se l’errore si è verificato, il telefono è stato comunque sbloccato.

Prestazioni

Ulefone Power 5 5

Il Power 5 è stato pienamente convincente in termini di prestazioni. Utilizza un processore MediaTek Helio P23 (MT6763) piuttosto attuale. L’Octa-Core dal 2017 lavora a 16 nm e offre 8 core Cortex-A53. Come al solito, questi sono suddivisi in un cluster di potenza e un cluster di risparmio energetico. Il cluster di potenza raggiunge 2,3 GHz, un singolo nucleo raggiunge qualche volta anche i 2,5 GHz. A 1,65 GHz per un nucleo, il cluster di risparmio energetico è un po’ più modesto.

Nel frattempo, una GPU dual-core Mali-G71 MP2 con una frequenza di 770 MHz si occupa dei giochi. Fatto divertente: La stessa GPU, ma con 18 (su un massimo di 32) core e una frequenza di 850 MHz, si trova anche nel processore Exynos del Galaxy S9.

Grazie alla produzione a 16 nm, il chip mira ad alte prestazioni e a risparmio energetico allo stesso tempo. In questo modo, la batteria già sovradimensionata ha una durata ancora maggiore. Con il Doogee BL12000, tra le altre cose, il processore obsoleto rappresentava gran parte della durata media della batteria.

Ulefone Power 5 Antutu Benchmark Ulefone Power 5 Geekbench 4 CPU Ulefone Power 5 Geekbench 4 GPUUlefone Power 5 3D Mark bench

Il setup è supportato anche da 6GB di RAM LPDDR4X.Ulefone Power 5 A1SD BenchNel benchmark questo raggiunge i 5000MB/s. Media, ma sufficiente per riaprire rapidamente le app nello sfondo. La ROM da 64GB (200/160 MB/s) offre un ampio spazio per queste applicazioni. Inoltre, può essere espansa grazie a una scheda SD fino ad un massimo di 256GB. Una volta aperte, le app sono rimaste attive per molto tempo, a volte per un giorno intero, fino a una fase di standby più lunga (di solito durante la notte) e potevano essere riaperte dalla RAM senza tempo di caricamento. La RAM da 6GB elimina anche la necessità di liberare costantemente spazio di memoria.

L’MT6763 fornisce valori rispettabili nei benchmark. Anche il punteggio Antutu di 82000 punti è molto buono ed è leggermente sopra uno Snapdragon 625 (circa 76000). Giocare è un piacere. Asphalt 8 è giocabile anche con la grafica al massimo.

Ulefone Power 5 PC Mark Work

A differenza del BL12000, l’Ulefone utilizza un processore decente che consente di utilizzare le enormi capacità della batteria senza problemi e senza restrizioni. Memoria e velocità sono quindi più che sufficienti e soddisfanno facilmente la maggior parte delle esigenze.

Antutu Risultato Geekbench Multi Risultato Geekbench Single Risultato

Fotocamera

La fotocamera è il punto principale della pubblicità della Ulefone. In passato, la fotocamera degli smartphone della Ulefone era piuttosto scarsa. A volte c’erano anche guasti totali, che la rendevano quasi inutilizzabile. Con il Power 5, tutto dovrebbe essere diverso! Due doppie fotocamere (2 fotocamere selfie, 2 fotocamere principali) appaiono nella pubblicità. Purtroppo però, appaiono solamente nella pubblicità. La doppia fotocamera selfie è un falso come anche la doppia fotocamera sul retro. Quest’ultima sembra essere un sensore VGA, che rileva solamente se l’obiettivo è coperto o meno (dov’è il senso?!).

Se scendiamo a patti col fatto che ci troviamo di fronte a due fotocamere doppie fasulle, possiamo poi passare all’analisi delle fotocamere in generale. I dati della fotocamera principale sono sorprendentemente positivi. Un sensore Sony IMX230 da 21MP con presunta apertura f/1,8 dovrebbe fornire foto mozzafiato. Infatti, le istantanee sono più che accettabili. Con molta luce, le foto diventano molto dettagliate e nitide. I colori sono accentuati e forti. Gli scatti macro riescono dopo uno o due tentativi con buoni risultati. Inoltre, anche se non c’è molta luce, le immagini risultano comunque belle. Un rimedio è la modalità HDR, che aumenta notevolmente il tempo di scatto ma migliora notevolmente la dinamica dell’immagine, soprattutto in condizioni di illuminazione insufficienti. Assumendo una mano relativamente ferma.

Con un’ulteriore diminuzione della luminosità, tuttavia, le immagini peggiorano molto. Se è effettivamente installata un’apertura f/1,8, il software sarà molto debole su questo punto. Infatti, le foto al buio non sono molto accettabili. I primi piani con il flash sono OK, ma, come al solito, perdono tanto al valore dei colori.

Poiché la doppia fotocamera è un falso, le funzioni Dual sono anch’esse un falso. La modalità Bokeh viene realizzata come al solito con un cerchio sfumato con un centro nitido.

Ulefone Power 5 8

Un ulteriore vantaggio è la stabilizzazione dell’immagine. Il Power 5 deve avere una stabilizzazione ottica dell’immagine (OIS). Questo è di solito riservato agli smartphone ad alto prezzo. Purtroppo, anche la migliore stabilizzazione è inutile se il software non riesce a tenere il passo. Mentre le foto vengono abbastanza bene anche con mani traballanti e l’OIS può mantenere l’immagine abbastanza stabile, il telefono ha i suoi problemi durante la registrazione dei video. Anche con piccoli tremolii, il video è mosso, ugualmente. Se ci si prende il tempo e si filma con attenzione, è possibile creare video molto buoni, altrimenti si deve convivere con video traballanti. Le registrazioni sono possibili in Full HD. Il 4K non è disponibile. Informazione addizionale: nelle registrazioni video, in caso di movimenti a scatti si può vedere sullo schermo come l’OIS non mantiene il passo con il movimento.

La fotocamera selfie, quella che funziona, ha un sensore da 8 MP con un’apertura f/2.2. Le immagini sono molto accettabili fin quando c’è abbastanza luce. Per gli scatti selfie, il pulsante aggiuntivo in basso a destra aiuta a scattare una foto.

Il Power 5 non ha la stessa qualità di un Meizu E3 o di uno Xiaomi Redmi Note 5, ma le immagini non sono comunque da buttare, specialmente in buone condizioni di luce. Solo di sera o di notte si hanno immagini scarse. Se avessero fatto a meno delle fotocamere doppie, saremmo stati più contenti… 

Connettività

Il Power 5 non può essere ignorato quando si tratta di connettività. Sono supportate tutte le bande di frequenza necessarie. È pertanto disponibile la banda 20. Nell’area del WiFi è disponibile il Wi-Fi a doppia banda con 5 GHz e 2,4 GHz. La rete di telefonia mobile raggiunge valori di connettività migliori rispetto alla rete WiFi. A giudicare dalle icone nella barra di avvio rapido, la connessione WiFi è spesso molto più debole, anche se la velocità di trasmissione sempre è ad alto livello.

Ulefone Power 5 GPS

Una funzione niente male è la funzione di ricarica senza contatto. Ciò significa che lo smartphone può essere caricato senza cavi tramite un pannello di induzione. Per saperne di più, consultare la categoria relativa alle prestazioni della batteria. Purtroppo, l’NFC non è a bordo, un peccato!

La funzione di navigazione funziona senza nessun problema. GPS, A-GPS, BDS e GLOSSNASS trovano la posizione senza problemi e guidano l’utente alla destinazione desiderata. La precisione dei dati è di solito di 2-3 metri.

Il Power 5 guadagna punti anche nella categoria dei sensori. Oltre ai sensori di luminosità e prossimità già menzionati, offre anche una bussola, un giroscopio e un sensore gravitazionale. Naturalmente, c’è anche un sensore per la rotazione e l’accelerazione.

Il bluetooth è supportato nella versione 4.2 e ha una buona portata con una connettività adeguata fino alla fine. Anche a un piano di distanza e attraverso le pareti, il collegamento era ancora buono.

Per quanto riguarda le funzioni audio, c’è tanto da dire. Nessun attacco jack e il mono altoparlante incorporato riproduce una musica passabile ma non speciale. Gli alti e i medi vanno ancora bene, le voci e i promemoria vocali sono riprodotti chiaramente. Tuttavia, non ci sono praticamente mai bassi. Col volume al massimo si perdono un po’ di punti, l’altoparlante è soggetto ad ulteriore distorsione. Questo è un po’ un peccato, perché ci sarebbe stato abbastanza spazio nella scocca enorme per implementare un altoparlante decente. Le cose sembrano completamente diverse per quanto riguarda la telefonia. Il microfono capta chiaramente la voce ed elimina i rumori di fondo anche senza un’esplicita cancellazione del rumore. La riproduzione tramite l’auricolare è pulita e la voce è comprensibile.

Il rimedio per gli amanti della musica possono essere sia cuffie USB di tipo C, come il CDLA da Leeco che gli auricolari in-ear di Xiaomi. In alternativa, è possibile utilizzare l’adattatore tipo C fornito in dotazione per usare il connettore jack. 

Il suono tramite la connessione USB è buono, ma potrebbe avere un po’ più di potenza e un volume più alto. I dettagli di possono distinguere quasi completamente, ma un piccolo aumento della qualità sarebbe ancora possibile con codec audio di qualità superiore. Ma per un viaggio, la qualità è più che sufficiente. Anche i file FLAC vengono supportati.

Prestazioni della batteria

Il titolo di questa categoria dice quasi abbastanza. Il Power 5 ha tanto da offrire per quanto riguarda le prestazioni della batteria. 

Ulefone Power 5 PCMark Battery1

13000mAh vanno venduti, consumati e ricaricati. È ovvio che qui si possono ottenere solo valori di picco, ma il tempo di esecuzione del Power 5 è sorprendente.

E’ stato possibile utilizzare il telefono per ben 6 giorni. SEI! Il Power 5 è semplicemente incredibile  Fotografia costante, un po’ navigazione in Rete, navigazione verso la prossima destinazione, lettura di articoli online, qualche gioco qua e la, scrivere mail … e molto altro ancora. Tutto questo con Bluetooth permanentemente attivo, incluso l’utilizzo audio in auto e il WiFi parzialmente attivato. Naturalmente, è sempre possibile fare di più, ma lo stress può sicuramente essere considerato “superiore alla media”. Mezz’ora a guardare video su Youtube a metà luminosità e in Full HD consuma solo il 2% della batteria!

Il test di PC Mark rivela poi tutto lo splendore del telefono  È quasi impossibile svuotare la batteria del Power 5 in un giorno. Dopo 27 ore ci rimane ancora il 20% della batteria a disposizione! Decisamente un record mondiale per uno smartphone. Inoltre, è possibile utilizzare la modalità di risparmio energetico nella vita quotidiana senza grandi restrizioni, con la quale ho gestito diverse ore nonostante l’ascolto di musica ad alto volume, anche al 5% della batteria. Se ciò non bastasse, è possibile attivare anche la modalità di risparmio energetico Ultra. L’interfaccia utente è ridotta al minimo e viene annerita. Solo le app saranno disponibili su una “whitelist”, oltre che le chiamate e gli SMS. I dati di sfondo vengono lasciati fuori completamente e le app aperte escono rapidamente dalla RAM.

Immaginate cosa sarebbe stato possibile con uno schermo AMOLED e uno Snapdragon ancora più economico!

Risultati durata della batteria Risultato Unità di misurà: ore

Se si riesce a consumare la batteria del Power 5, naturalmente, bisogna ricaricarla! Utilizzando l’alimentatore Quick Charge 3.0 incluso, questo processo richiede meno tempo di quanto si pensi. In 40 minuti è stato possibile recuperare il 25% della batteria, il che è abbastanza per un altro giorno di uso. Dopo altri 40 minuti il Power 5 ha raggiunto il 50%. Era completamente piena dopo quasi esattamente 3 ore e 20 minuti. Inizio: 14:20 con 1 %. Finisce alle 17:45 con il 100 %. Mentre la ricarica del 20-80 %, tuttavia, lo smartphone diventa molto caldo, quasi un po’ scomodo.Ulefone Power 5 PCMark Battery2Ulefone Power 5 Akkuverbrauch

Una cosa che non bisogna dimenticare di menzionare è la modalità OTG, cioè la possibilità di utilizzare lo smartphone come caricabatterie portatile. Il Power 5 ha questa funzione. Il cavo necessario è incluso nella confezione.

Ricarica wireless

L’Ulefone Power 5 supporta una potenza di carica di 10 watt tramite induzione. La Ulefone ci ha inviato il proprio pad di ricarica UF002 (che non è sicuramente così audace come lo smartphone in termini di design) per il nostro test. Qui parliamo di un’eleganza semplice. La superficie del pad è rivestita in similpelle bianca o nera, il resto della custodia è in metallo. La confezione include un cavo USB di alta qualità avvolto in tessuto. Manca l’alimentatore elettrico. Il pad ha un diametro di 10 cm ed è spesso 6,5 mm.

Ulefone Power 5 4

Il caricabatterie e lo smartphone rilevano automaticamente quando un dispositivo compatibile si trova nel raggio d’azione e avviano la ricarica. Non ci si devono aspettare miracoli in questo caso. Una carica completa con il pad ha richiesto quasi il doppio rispetto alla ricarica normale, ovvero circa 6,5 ore. Tuttavia, la velocità dovrebbe essere sufficiente per il caricamento notturno dopo una lunga settimana.

Il pad di ricarica wireless non è in dotazione con lo smartphone!

Conclusione e alternativa

Gravatar Smaller
Max Drechsel:

La Ulefone ha fatto quasi tutto come si deve con il Power 5 e, per me, non ci sono dubbi che questa generazione della serie Power proseguirà il successo avuto dal primo prodotto della marca. Il Power 5 non ha praticamente nessun punto debole, ma ha molti punti di forza, soprattutto l’infinita capacità della batteria.

Se riesci a farti piacere il design, beh… diciamo… “diverso” e se non hai paura del peso eccessivo, otterrai un compagno fedele per ogni escursione. Io stesso ho provato il Power 5 in vacanza e sono stato felice di non dover cercare un caricatore tutto il tempo. Avete paura di non arrivare a fine giornata se non lo avete caricato al mattino o durante la notte? Non sarà un problema! Dopo tutto però, c’è una piccola pecca: questi risultati vanno pagati. La Ulefone vuole ben 230€ per il Power 5. Per questo prezzo, tuttavia, si farà un vero affarone!

87%
  • Design e qualità costruttiva 90 %
  • Display 90 %
  • Sistema Operativo e prestazioni 80 %
  • Fotocamera 70 %
  • Connettività e comunicazione 90 %
  • Batteria 100 %

Confronto prezzi

201 EUR*
10-15 giorni – Priority Direct Mail
Vai al negozio
230 EUR*
5-10 giorni – DHL Economy
Vai al negozio
Solo 300 EUR*
2-3 giorni – Spedizione dall'Italia
Vai al negozio

*I prezzi includono la spedizione e dazi doganali. Modifiche intermedie dei prezzi, classifiche, tempi di consegna e costi possibili. Prezzi aggiornati il 23.10.2018

Iscriviti alla newsletter
Ricevi direttamente nella tua cassetta della posta tutte le novità sui cellulari e i gadget dalla Cina!
 
  Subscribe  
Notificami