Lo Xiaomi Redmi 6 Pro è diventato il modello per eccellenza della serie Redmi. Quest’ultima è nota per i suoi modelli molto compatti, ad eccezione del Redmi 5 Plus (che sembra più un modello della serie Note visto il suo display da 18:9). Dal Redmi 6 Pro possiamo ora aspettarci un mix perfetto tra il Redmi 4 Prime e il Redmi 5 e, come ulteriore caratteristica, troviamo anche la doppia fotocamera del Redmi S2. Un display Full-HD ad alta risoluzione in formato 19:9, un notch per la fotocamera anteriore e un potente processore Snapdragon 625 sono disponibili su questo modello Xiaomi per soli 130€. La versione globale presto includerà anche la banda 20 LTE e il sistema MIUI in italiano con tanto di Play Store di Google. Abbiamo testato il Redmi 6 Pro per 10 giorni di fila e cu siamo stupiti di ciò che è in grado di fare pur essendo nel settore a basso prezzo. Io sono passato direttamente dall’Xiaomi MI8 SE, molto più potente, al Redmi 6 Pro.

Versioni e confronto

La serie Redmi 6 è ora completa e include il Redmi 6 Pro, oltre agli altri due dispositivi MediaTek – il Redmi 6 e il Redmi 6a. Tutte e 3 i modelli saranno rilasciati in una versione globale, per ora il 6 e il 6a sono già in vendita e si dovrà aspettare un po’ per il Redmi 6 Pro. Versione Globale significa, come di consueto, un supporto preinstallato per la ROM globale e la banda LTE 20. Inoltre, è possibile confrontare le specifiche dei modelli in questa tabella, in questo caso, il “Pro” risulta avere più potenza e standard tecnici più recenti. I prezzi variano da 600RMB per il Redmi 6a, a 800RMB per il Redmi 6, a 1000RMB per il Redmi 6 Pro o il Redmi S2. Lo Xiaomi Redmi 6 Pro offre la scelta fra 3/32, 4/64GB e 4/32GB di memoria.

Redmi S2

xiaomi redmi s2

Redmi 6a

Xiaomi Redmi 6a Titelbild

Redmi 6

Xiaomi Redmi 6 Ankündigung Helio P22 Budget Smartphone 13

Redmi 6 Pro

pms 1529635829.58326048560x560

Display 6 pollici

1440 x 720 Pixel, 269 PPI

450cd/m²

 

5,45 pollici

1440 x 720 Pixel, 295 PPI

5,45 pollici

1440 x 720 Pixel, 295 PPI

5,84 pollici

2280×1080 Pixel, 432 PPI

500cd/m²

Processore Snapdragon 625

8 x 2 GHz

Helio A22

4 x 2 GHz

Helio P22

8 x 2 GHz

Snapdragon 625

8 x 2 GHz

Memoria 3/32 GB

4/64 GB

 

2/16 GB

3/32 GB

3/32 GB

4/64GB

3/32 GB

4/32 GB

4/64 GB

Batteria 3080 mAh

5V/2A

 

3000 mAh

5V/1A

3000 mAh

5V/1A

4000 mAh

5V/2A

 

Peso e dimensioni 160.7 x 77.3 x 8.1 mm

peso: 170g

 

147,5 x 71,5 x 8,3 mm

peso: 145g

147,5 x 71,5 x 8,3

peso: 146g

149 x 72 x 8,8 mm

peso: 178g

Connettività WIFI (2,4GHz)

n-Standard

Bluetooth 4.2

WIFI (2,4GHz)

n-Standard

Bluetooth 4.2

WIFI (2,4GHz)

n-Standard

Bluetooth 4.2

WIFI (2,4GHz + 5GHz)

n-Standard

Bluetooth 4.2

Prezzo 130€ 80€ 105€ 130€

Design e qualità costruttiva

Il design della parte anteriore è ora caratterizzato principalmente dal notch. Rispetto al Mi8 o al Mi8 SE, il notch è significativamente più piccolo e avrebbero potuto utilizzare meglio l’area disponibile a sinistra e a destra del notch. D’altra parte, come ci si poteva aspettare in questa fascia di prezzo, i bordi a sinistra, a destra, sotto e sopra il display sono significativamente più larghi. I 3mm a sinistra e a destra sono ancora relativamente stretti, ma il bordo largo 1 cm sotto il display attira abbastanza l’attenzione. L’intaglio del notch consuma 9mm e i bordi accanto ad esso gli aggiungono ben 4mm. Considerando il display da 5,84 pollici e i bordi spessi, questo si traduce in uno smartphone molto compatto con le seguenti dimensioni: 149 x 72 x 8,8 mm. Questo rende lo smartphone compatto, ma anche più spesso e più pesante di un Redmi 5 (questo deriva anche dalla batteria da 4000mAh). I 178g del telefono risultano ancora abbastanza maneggevoli.

Xiami Redmi 6 Pro Display 4 Xiami Redmi 6 Pro Display 1

Il retro del Redmi 6 Pro ricorda immediatamente il Redmi Note 5 e anche la cornice in metallo è un must per il Redmi 6 Pro. Sul retro è presente una piastra metallica arrotondata lateralmente che si fonde quasi perfettamente con il telaio in plastica. Il telaio in plastica si estende su tutto lo smartphone ed è completato in alto e in basso da piccoli coperchi. Visivamente, sembra un po’ acciottolato, l’impressione tattile è comunque eccellente e non si sentono i passaggi da un materiale all’altro. Questa volta, hanno scelto una posizione speciale per il LED di notifica. Il LED sotto il pulsante home lo avevamo già visto sui Redmi precedenti, ma posizionato in basso a sinistra è qualcosa di nuovo. Tuttavia, il LED si illumina solo in bianco, come avviene ora per quasi tutti gli smartphone della Xiaomi. Oltre a un microfono per la cancellazione del rumore e a un buon vecchio collegamento jack per le cuffie, troviamo anche un trasmettitore a infrarossi sulla parte superiore. In basso invece, c’è un vecchio connettore Micro-USB affiancato da un microfono e dall’altoparlante.

Xiami Redmi 6 Pro Design 4 Xiami Redmi 6 Pro Design 2 Xiami Redmi 6 Pro Design 1 Xiami Redmi 6 Pro Design 3

La funzione Face-Unlock è supportata, ma non reagisce molto velocemente ed è facile ingannare il dispositivo con una semplice foto del proprietario. Il sensore di impronte digitali sul retro è eccellente e sblocca il telefono in meno di un secondo direttamente dallo standby. Il clou per molti sarà lo slot triplo a sinistra. Oltre a 2 schede Nano-SIM, è possibile inserire anche una scheda Micro-SD per l’espansione della memoria. Il pulsante di accensione e il controllo del volume si trovano sulla destra, hanno un buon punto di pressione e sono saldi sulla cornice. Oltre al caricatore e all’adattatore, la fornitura del dispositivo comprende anche una cover protettiva in silicone per il telefono.

Xiami Redmi 6 Pro Lieferumfang Xiami Redmi 6 Pro Backcover

Per i miei gusti, la Xiaomi colpisce di nuovo superando sé stessa e i suoi modelli Redmi 6 e 6a. Quello che offre il telefono, as esempio, lo slot triplo, la batteria da 4000 mAh, le dimensioni compatte con un design chic (grazie al notch forse?) e la qualità costruttiva eccellente, non sono secondi a nessuno nella fascia di prezzo fino a 150€.

Schede Micro-SD adatte

Display

Lo Xiaomi Redmi 6 Pro ha un display IPS da 5,84 pollici con una risoluzione di 2280 x 1080 pixel. Visto il suo formato 19:9, causato dal notch, lo smartphone ha una risoluzione di 432 pixel per pollice. Ne risulta un’immagine estremamente nitida, ideale per la lettura di testi. Lo schermo arriva a 500 cd/m² e il controllo automatico della luminosità funziona molto velocemente. Sebbene il display rifletta in modo relativamente forte la luce solare diretta, il contenuto può comunque essere letto molto bene anche all’aperto. La resa cromatica è buona, ma non così ricca di contrasto o irrealistica come con un display AMOLED. Anche il valore del nero non tiene il passo con un Mi8 SE, ma non è nemmeno necessario che lo faccia. Il contrasto è sempre ottimo e, finché lo smartphone non viene messo a confronto diretto con un Oneplus 6, la differenza di contrasto è difficilmente percepibile. La stabilità dell’angolo di visione è eccellente come è tipico per dei display IPS. Oltre alla luminosità automatica e alla modalità di lettura, i colori possono essere regolati in modo continuo nel menu delle opzioni. La regolazione automatica del contrasto è attivata nella modalità standard dello smartphone, è possibile aumentare il contrasto o lasciarlo a un valore predefinito.

Xiami Redmi 6 Pro Display 3 Xiami Redmi 6 Pro Display 2

Il display di questo Xiaomi registra fino a 10 punti di contatto contemporaneamente e risponde bene e velocemente ai comandi. Tuttavia, la Xiaomi non rivela con quale vetro è protetto il display. Noi abbiamo provato a graffiare lo schermo con una chiave, e non abbiamo lasciato traccia. Nel menu delle opzioni si trova anche la funzione “Double-Tap-To-Unlock” per riattivare il display con due tocchi. Se stavate cercando uno dei migliori display in questa fascia di prezzo, ora l’avete trovato. Naturalmente però, si dovrà convivere con il notch in alto. L’unico problema è che tutti crederanno che si tratta di un iPhone X.

Prestazioni e sistema

Xiami Redmi 6 Pro Antutu BenchmarkLo Xiaomi Redmi 6 Pro funziona con un processore Octa-Core Snapdragon 625 a 64 bit. Questo processore è implementato anche nel Redmi Note 4X, nel Mi Max 2 e nel Redmi 4 Prime o anche nel più recente Redmi 5 Plus. Il clock a 8 core Cortex-A53 con un massimo di 2Ghz e in combinazione con 3 o 4GB di RAM e la GPU Adreno 506 forniscono molta potenza al sistema. Con un normale utilizzo del sistema, la differenza rispetto ad un Redmi Note 5 (con processore Snapdragon 636) è difficilmente percepibile, una differenza può essere avvertita solo durante la riproduzione di giochi. Ma, anche qui, non bisogna sottovalutare il Redmi 6 Pro, tutti i titoli attuali possono essere riprodotti senza problemi, ma non con impostazioni grafiche elevate. PUPG funziona senza problemi con le impostazioni grafiche medie e può essere giocato bene in ogni caso.

Antutu Risultato Geekbench Multi Risultato Geekbench Single Risultato 3D Mark Risultato

Xiami Redmi 6 Pro Storage SpeedAnche la memoria interna del Redmi 6 Pro non è niente male. Le velocità di trasferimento di 276/118 di lettura e scrittura sono impressionanti rispetto agli smartphone di fascia media. La RAM, porta il dispositivo a una velocità di 5 GB/s.

 

 

Sistema – MIUI 9.6

Xiami Redmi 6 Pro MIUI 9 2 Xiami Redmi 6 Pro MIUI 9 3 Xiami Redmi 6 Pro MIUI 9 1

Il MIUI 9.6 su base Android 8.1 sarà presto sostituito dal MIUI 10. Il sistema funziona perfettamente in combinazione con il processore Snapdragon 625 e definisce gli standard della fascia a basso costo. A questo prezzo, solamente il Redmi Note 5 aveva raggiunto risultati simili. Il sistema operativo MIUI della Xiaomi è una ROM personalizzata, ed è necessario un po’ di tempo per abituarvisi. Se ci si permette di farlo, non solo si otterranno molte opzioni di personalizzazione, ma anche una gestione delle notifiche e degli extra di prima classe.

Tutte le impostazioni per le singole applicazioni possono ora essere facilmente regolate tramite il Security Center. I nuovi gesti a schermo intero offrono il miglior sostituto per i pulsanti a schermo. Trascinando il dito sul display è possibile attivare il comando “indietro” o il comando “home”, nonché il menu multitasking. La politica di aggiornamento, per quanto riguarda MIUI, è impareggiabile, gli smartphone Xiaomi ricevono ancora aggiornamenti alle ultime versioni anche dopo 3-4 anni.

Xiami Redmi 6 Pro Notch 1

Notch disattivato

Xiami Redmi 6 Pro Notch 2

Notch attivato

Non appena sarà disponibile la versione globale per il Redmi 6 Pro, tutti i dispositivi saranno aggiornati alla Global ROM ufficiale (incluse App di Google e il Play Store) e, naturalmente, riceveranno aggiornamenti OTA.

 

Fotocamera

La configurazione delle fotocamere è a stessa del Redmi S2, la Xiaomi qui fa la scelta giusta! Un sensore Sony IMX456 da 12 megapixel con apertura dell’obiettivo f/2.2 garantisce foto nitide, colorate e dettagliate, in buone condizioni di luce. Il secondo sensore della doppia fotocamera è un sensore Samsung S5K5E8 da 5 megapixel e grazie a questo è possibile produrre scatti bokeh impressionanti. Per la fotocamera frontale, la Xiaomi ha puntato al produttore cinese Omnivision, con un sensore da 5 megapixel ov5675. Il Redmi 6 Pro non dispone di un autofocus a doppio pixel, ma fa un’ottima figura con la registrazione dei video grazie allo stabilizzatore EIS.

Il Redmi 6 Pro scatta foto eccezionali in buone condizioni di luce per questa fascia di prezzo. Solo la resa cromatica poteva essere un po’ più forte, personalmente, mi manca la modalità AI del Mi 8 SE. La gamma dinamica potrebbe anche essere leggermente migliore. Ma la modalità Auto-HDR è disponibile e aumenta enormemente il contrasto a seconda della situazione. Con meno luce, la qualità scende ripidamente, come ci si aspetterebbe da un dispositivo a basso costo. Tuttavia, la qualità è ancora sufficiente per mandare foto ad amici su WhatsApp. Tuttavia, un Redmi Note 5 è chiaramente superiore in condizioni di scarsa illuminazione.

Per quanto riguarda gli scatti bokeh, dobbiamo elogiare sia la fotocamera anteriore che quella posteriore. Come con il Redmi S2, è possibile produrre scatti con sfondi sfocati abbastanza ben riusciti. Una caratteristica che altri grandi produttori in questa fascia di prezzo difficilmente possono offrire. Tuttavia, poiché la fotocamera anteriore produce scatti bokeh altrettanto buoni come quelli della fotocamera posteriore, il senso e lo scopo del secondo sensore sul retro è abbastanza discutibile. La fotocamera selfie da 5 megapixel viene completata dalla modalità Beauty, che è la prima cosa da disattivare quando si accende il telefono. In questo modo, avremo selfie ottimi con un tono di pelle naturale, buona nitidezza e dettagli sufficienti.

Il Redmi 6 Pro fa un ottimo lavoro anche con i video, anche se le registrazioni sono limitate a 1080p con 30 FPS. Poiché lo Snapdragon 625 non lo limita, è anche possibile registrare a 4K con l’App Open Camera. Non solo le registrazioni convincono con poco rumore e molti dettagli, ma anche la stabilizzazione da parte dell’EIS funziona molto bene. Per questa fascia di prezzo, ancora una volta, è una caratteristica che non si vede così spesso.

Lo Xiaomi Redmi 6 Pro combina immagini molto convincenti, video molto buoni e una buona fotocamera selfie in uno smartphone da 130€. Solo in condizioni di scarsa luminosità la qualità scende, cosa che ci si poteva aspettare a questo prezzo.

Connettività e comunicazione

Xiami Redmi 6 Pro SIM Micro SDLa nostra versione cinese del Redmi 6 Pro supporta soltanto le frequenze seguenti:

 

GSM (band B2/3/5/8)
CDMA1X / EVDO (band BC0)
WCDMA (band B1/2/5/8)
TD-SCDMA (band B34/39)
TDD-LTE (band B34/38/39/40 /41(100MHz))
FDD-LTE (band B1/3/5/7/8)

La versione globale supporta anche la banda 20 LTE, che è molto importante. La ricezione della Xiaomi è in genere forte e le connessioni sono state coerenti nel funzionamento di entrambe le SIM. Oltre alle due schede SIM, è possibile espandere la memoria fino a 256 GB. La qualità delle chiamate è elevata da entrambe le parti e non ci sono mai stati problemi durante la telefonata. È possibile utilizzare il vivavoce, ma il microfono per l’eliminazione dei rumori di sottofondo è un po’ troppo forte. Questo è probabilmente dovuto al MIUI e può essere risolto con un aggiornamento. Dopo l’attivazione, il VoLTE è supportato anche dalla mia SIM Telecom. Digitate semplicemente “* # * # 86583 # * # *” e chiamatelo.

L’altoparlante è alto e il suono è sufficientemente differenziato. Anche qui la Xiaomi ci stupisce con la sua qualità. I bassi non sono tanto convincenti, ma è una cosa tipica degli altoparlanti dei cellulari. Attraverso il collegamento jack, si ottiene un suono puro ad alto volume.

Xiami Redmi 6 Pro GPS TestLa ricezione WIFI è possibile con n standard nella rete a 2,4 e 5 GHz. La portata e la velocità di trasmissione dei dati sono OK, anche se non allo stesso livello di un Mi8. Nella stessa stanza del router, il dispositivo riceveva 30 mBit dei 50 mBit. Il Bluetooth utilizza un modulo 4.2 che funziona perfettamente nella pratica. La ricezione GPS è eccellente, anche se GALILEO non è supportato. Non c’erano restrizioni alla navigazione sia in auto che a piedi. La posizione è determinata in modo affidabile con una precisione di 3-4 m. Ultimo ma non meno importante, anche gli appassionati di radio FM saranno soddisfatti e la porta Micro-USB supporta anche l’OTG.

Ci sono più sensori del solito nel settore a basso budget. Oltre ai 3 sensori standard (sensore di prossimità, luminosità e accelerazione), il Redmi 6 Pro è dotato di giroscopio, bussola e trasmettitore a infrarossi.

Durata della batteria

Xiami Redmi 6 Pro PC Mark 2

Il meglio arriva alla fine. Lo Xiaomi Redmi 6 Pro è alimentato da una batteria da 4000 mAh, che funziona all’infinito. La durata della batteria è semplicemente eccellente e si è esaurita solo dopo 3 giorni con 10-12 ore DOT (tempo con display acceso). Nel test della batteria di PCMark, il dispositivo è durato quasi 14 ore senza ricarica.

Risultati durata della batteria Risultato Unità di misurà: ore

L’unica pecca è il processo di caricamento, dato che la Quick-Charge non è supportata. Il dispositivo si carica lentamente con il suo alimentatore 5V/2A da 0 a 100% in 3,5 ore. Quindi ogni 20 minuti si ottiene il 10% di carica della batteria. Chi ricarica il telefono durante la notte, non avrà problemi con questo, ma una volta mi è successo di dover uscire e dover caricare la batteria in fretta e furia e non è stato bello. Con un dispositivo che supporta la ricarica rapida si ha a disposizione una batteria sufficiente per le ore successive dopo soli 10 minuti. Ma non si può avere tutto.

Conclusione e alternativa

5a760de02c932da86be8bf0aa36a3d19 s131
Jonas Andre:

Se non ti dispiace l’aspetto di un display con un notch e cerchi uno smartphone compatto con il miglior rapporto qualità-prezzo nella fascia di prezzo più bassa, d’ora in poi non potrai più evitare il Redmi 6 Pro. Trovare svantaggi o argomenti contro il Redmi 6 Pro è quasi impossibile. Si potrebbe citare la connessione Micro-USB mancante, ma lamentarsi della qualità delle foto in condizioni di scarsa illuminazione sarebbe inappropriato.

Lo Snapdragon 625 offre moltapotenza per la gamma a basso costo, il display è eccezionale ed è anche l’equipaggiamento generale dello smartphone è ottimo. Anche il triplo slot è un buon argomento a favore del Redmi 6 Pro. La durata della batteria è eccellente. Sebbene il dispositivo non sia migliore di un Redmi Note 5 complessivamente, bisogna tenere in mente che costa meno e che è lo smartphone Redmi più compatto. Lo Xiaomi Redmi 6 Pro è diventato uno degli smartphone più completi sul mercato della telefonia mobile e mostra a tutti gli altri produttori soprattutto quanto sia possibile offrire nella fascia di prezzo sotto i 150€. Vi daremo una raccomandazione di acquisto senza restrizioni non appena la versione globale sarà disponibile.

92%
  • Design e qualità costruttiva 90 %
  • Display 100 %
  • Sistema Operativo e prestazioni 80 %
  • Fotocamera 90 %
  • Connettività e comunicazione 90 %
  • Batteria 100 %

Confronto prezzi

"Ni hao! Se il nostro rapporto di prova vi ha aiutato, saremmo lieti di ricevere il vostro sostegno. Cliccando sul nostro confronto dei prezzi, ci supporti con il tuo acquisto. Così ci aiutano a gestire Chinahandys.net ulteriormente in modo indipendente e senza pubblicità. Grazie mille".
3/32 GB (versione chinese)
A partire da 161 EUR
Accessori
A partire da 3 EUR
Solo 161 EUR*
10-15 giorni – Priority Direct Mail
Vai al negozio
176 EUR*
5-10 giorni – DHL Economy
Vai al negozio
184 EUR*
10-15 giorni – Spedizione dalla Cina
Vai al negozio
Solo 3 EUR*
10-18 giorni – EU priority Line
Vai al negozio

*I prezzi includono la spedizione e dazi doganali. Modifiche intermedie dei prezzi, classifiche, tempi di consegna e costi possibili. Prezzi aggiornati il 19.08.2018

Iscriviti alla newsletter
Ricevi direttamente nella tua cassetta della posta tutte le novità sui cellulari e i gadget dalla Cina!

Scrivi un commento

 
  Subscribe  
Notificami