Dopo gli ultimi smartphone messi sul mercato dalla Umidigi, tutti nella fascia di prezzo più alta, ecco finalmente un nuovo dispositivo a basso costo: l’A1 Pro, che, almeno secondo le specifiche, ha molto da offrire. Tuttavia, occorre anche tenere presente che Umidigi è uno dei produttori che non mantengono necessariamente le promesse fatte nella pubblicità. Se questo è anche il caso dell’A1 Pro, lo scopriremo nella nostra recensione dell’UMIDIGI A1 Pro!

Design / Qualità costruttiva / Confezione

“Uno smartphone a buon mercato sotto i 100€ non può che essere tutta plastica, giusto? La risposta è “Sì e No allo stesso tempo”. Sì, perché l’Umidigi A1 Pro, come già sospettato nel nostro annuncio a inizio aprile, è realizzato completamente in plastica. No, perchè nonostante tutto, il telefono non sembra economico. Al contrario. A prima vista, da l’idea che lo smartphone abbia un telaio in alluminio. Questo perché la Umidigi ha volutamente dato alla cornice e alla copertura posteriore un aspetto laccato. Questo si riflette in bellissimi effetti di luce quando il telefono è esposto alla luce. È difficile da credere, ma il produttore cinese ha fatto un ottimo lavoro. Il design è semplice ma molto elegante. I graffi non possono essere evitati a causa della superficie in plastica. Ho usato l’A1 Pro in parte senza cover e non ha avuto nemmeno un graffio finora. Se si prende un oggetto appuntito e lo si strofina leggermente sulla superficie, non si verifica alcun danno. Se la pressione aumenta, tuttavia, sì.

UMIDIGI A1 Pro Testbericht Produktfotos 7 1 UMIDIGI A1 Pro Testbericht Produktfotos 6 1

È inoltre piacevole che le specifiche del dispositivo esatte siano elencate sul sito web del produttore. Altri produttori non si prendono il disturbo, come si evince dalle informazioni reali sul dispositivo.

Umidigi A1 Pro Colors

Lo smartphone è disponibile in 3 colori (Argento chiaro di luna, Pitch Dark & Icy Bue). Le dimensioni dell’A1 Pro sono 145 x 69 x 9 mm. Grazie al “4D Curved body” di Umidigi, lo smartphone si adatta perfettamente alla mano. Questo significa semplicemente che tutti e 4 i lati del display e della superficie posteriore sono arrotondati. Inoltre, il telefono è piacevolmente leggero a soli 184g. Umidigi ha imbrogliato leggermente dando un peso più leggero di 11g. Le schede SIM sono inserite nell’alloggiamento sul lato superiore. A causa dello slot ibrido, è possibile utilizzare due schede Nano-SIM o una SIM e una Micro-SD per espandere la memoria dello smartphone. Sfortunatamente, non vi è un LED di notifica. Sul lato destro, in alto c’è il pulsante per il controllo del volume e sotto il pulsante di accensione. Entrambi i pulsanti sono molto facili da raggiungere, hanno un ottimo punto di pressione e non traballano di un millimetro. Inoltre, sono esattamente dello stesso colore della custodia. Sul fondo del telaio si trovano il connettore jack e le solite aperture per il microfono e l’altoparlante.

UMIDIGI A1 Pro Testbericht Produktfotos 8 1 UMIDIGI A1 Pro Testbericht Produktfotos 10 1 UMIDIGI A1 Pro Testbericht Produktfotos 11 1 UMIDIGI A1 Pro Testbericht Produktfotos 9 1

Ultimo ma non meno importante, la connessione USB di tipo C. Una novità assoluta in questa fascia di prezzo. Qui l’A1 Pro potrebbe essere un esempio per gli altri produttori. Il lato inferiore viene “interrotto” solo dai 2 tipici elementi in plastica per garantire una buona ricezione. Il lato sinistro del telaio è completamente libero.

Una doppia fotocamera si trova sulla facciata posteriore, quest’ultima non è rimovibile del telefono. I due sensori sono disposti uno sotto l’altro, ma va detto che uno di essi è falso. Non inaspettatamente, ne sono sicuro. Sotto di essa si trovano il flash a doppio LED e il sensore di impronte digitali. La parte posteriore è un po’ suscettibile alle ditate, il che era da aspettarsi in considerazione della laccatura. La copertura posteriore è perfettamente integrata nel telaio e il passaggio alla cornice è appena palpabile. Con il dispositivo di prova, si nota una transizione con spigoli molto affilati. Almeno rispetto alla parte superiore del telefono.

UMIDIGI A1 Pro Testbericht Produktfotos 2 UMIDIGI A1 Pro Testbericht Produktfotos 5

Con l’A1 Pro, la Umidigi dimostra che anche uno smartphone molto economico può vantare una buona qualità costruttiva. È qui che il dispositivo di prova guadagna tantissimi punti. La carta vincente della Umidigi è sempre stata rendere un semplice telefono un cellulare di alta qualità con la sua qualità costruttiva. 

Display

L’A1 Pro ha un display da 5,5″ nel formato 18:9. Il rapporto schermo/corpo è dell’85%. Tutti gli angoli del pannello IPS sono ben arrotondati. La risoluzione è di 1440 x 720 pixel. Così raggiunge una densità di pixel di 293 ppi ed è solo appena al di sotto del valore della retina. Tuttavia, il display 2.5D curvo è abbastanza nitido da garantire un’immagine piacevole. Grazie all’IPS, la stabilità dell’angolo di visualizzazione e la luminosità del display sono eccellenti.

UMIDIGI A1 Pro Testbericht Produktfotos 15 1 UMIDIGI A1 Pro Testbericht Produktfotos 14 1

Umidigi A1 Pro Sun

Luce diretta del sole

Come previsto, lo schermo registra 5 punti di contatto contemporaneamente. Anche nella pratica, tutto funziona perfettamente. Nell’A1 Pro, tuttavia, non viene utilizzato un vetro Gorilla Glas. Contrariamente alle immagini pubblicitarie, i bordi del display a destra e a sinistra sono leggermente più larghi di quelli pubblicizzati. Così il nostro scetticismo si è avverato. Tuttavia, i bordi sono ancora molto stretti misurando circa 2,5 mm. La navigazione avviene esclusivamente tramite i pulsanti sullo schermo. La luminosità nell’area superiore del display è di ben 759 lux. Nella parte inferiore del display è ancora un valore orgoglioso di 695 lux. In questo modo si garantisce che il contenuto possa essere ancora visualizzato sul display anche alla luce diretta del sole.

Naturalmente, il display dell’A1 Pro non può competere con i display dei modelli di alta classe. Considerando il prezzo, si ottiene ancora un display abbastanza nitido e luminoso per l’uso quotidiano.

Prestazioni

Umidigi A1 Pro GeekbenchUmidigi A1 Pro 3D MarkUmidigi A1 Pro AntutuUmidigi A1 Pro CPU Z

Il cuore dell’A1 Pro è il nuovo processore MediaTek MT6739. Il SoC è il successore dell’MT6737, che è già stato installato in numerosi smartphone a basso costo. Il SoC continua a funzionare con 4 core ARM Cortex-A53 a 1,5 GHz ciascuno. La novità, tuttavia, è che MediaTek non si affida più a una GPU Mali, ma a un’unità grafica PowerVR GE8100 di Imagination. La frequenza di clock è di 570 MHz e ora supporta anche i formati di visualizzazione 18:9. Le memorie LPDDR3 da 3GB sono utilizzate come memoria a breve termine. Questa è anche la dimensione massima possibile della memoria del SoC MT6739. La velocità di trasmissione dei dati è di 3,5GB/s. La memoria interna, d’altra parte, è piuttosto limitata con scarsi 16GB. In pratica, questo non è sicuramente sufficiente, quindi non sarà possibile evitare di acquistare una scheda Micro-SD. Qui è possibile un massimo di 256GB. È stato possibile misurare solo la velocità di lettura, che è di 133 MB/s.

Umidigi A1 Pro Antutu Fail

AnTuTu Benchmark

Non abbiamo notato alcun miglioramento rispetto al predecessore e il SoC. Naturalmente, tutti dovrebbero essere consapevoli del fatto che l’MT6737 non è una CPU di potenza. Quindi sarebbe accettabile se fossero solo i giochi hardcore ad avere problemi, ma anche il SoC raggiunge presto i suoi limiti. Naturalmente, tutte le funzioni di base vengono eseguite senza problemi, ma quando si utilizza Google Maps, ad esempio, possono verificarsi diversi scossoni qua e là. Il problema successivo è la fotocamera. Se viene selezionato il filtro “bokeh”, lo smartphone non è più in grado di visualizzare un’immagine fluida in tempo reale. Parlando di un’immagine fluida: il nostro gioco di prova standard Asphalt 8 ha funzionato solo moderatamente con il massimo dei dettagli. Per riuscire a giocare, la grafica e i dettagli devono essere ridotti al minimo. Anche nel benchmark di AnTuTu, l’immagine era disturbata. Tuttavia, il test è stato completato con successo.

Il SoC è sufficiente per l’uso delle funzioni di base o per giocare a giochi semplici. I compiti impegnativi hanno sicuramente tempi di attesa più lunghi. A piena capacità, l’Umidigi A1 Pro si surriscalda.

Antutu Risultato Geekbench Multi Risultato Geekbench Single Risultato 3D Mark Risultato

Android 8.1

Umidigi A1 Pro HomescreenUmidigi A1 Pro BarUmidigi A1 Pro MenueUmidigi A1 Pro Appdrawer

Che sorpresa! La Umidigi si affida qui all’ultima versione di Android per l’A1 Pro. Soprattutto nella fascia a basso budget, dove altri produttori offrono i dispositivi con Android 7.0, questo è lodevole. Gli aggiornamenti di sicurezza sono stati rilasciati all’inizio di aprile 2018 e un aggiornamento di minore entità è stato installato anche via OTA durante il periodo di prova. Tutte le applicazioni Google conosciute sono naturalmente preinstallate. Se temete che la Umidigi restituisca all’A1 Pro l’interfaccia utente UMI OS, potete tirare un sospiro di sollievo. Questo è un bene, perché il produttore era stato criticato non poco per questa interfaccia. Nessuno vuole essere infastidito da pubblicità inutili sul suo smartphone o trovare inutili “programmi di sicurezza” che non possono essere disinstallati. Così, l’utente può godere di un puro Stock Android della versione 8.1, che è anche completamente privo di malware.

Umidigi A1 Pro Maleware NortonUmidigi A1 Pro Maleware MalewareBytesUmidigi A1 Pro Maleware F Secure

È disponibile solo DuraSpeed, ma può essere disattivato molto facilmente. Se volete, potete anche usare un programma di avvio alternativo. L’icona classica della panoramica delle app è scomparsa. Invece, ora c’è un cerchio al centro della schermata iniziale, senza lettere, per entrare nella panoramica di tutte le applicazioni. Ciò consente in ogni caso di risparmiare spazio, in quanto non viene utilizzato alcun simbolo di grandi dimensioni.

Ultimo ma non meno importante, sono lieto che la dimensione del font, così come i simboli, possano essere regolati a piacere.

Fotocamera

L’Umidigi A1 Pro dispone di una fotocamera da 13MP con apertura ƒ/2.0 della Samsung. Secondo Umidigi, questa è supportato da una seconda telecamera da 5MP. Come già accennato nel nostro annuncio, il secondo sensore è solo un falso. Il famoso effetto bokeh è possibile solo con filtri software. Solo i bordi della foto sono sfocati. No, l’effetto risultante non è proprio bello. Ma va beh, in questo segmento di prezzo ci sono solo pochi modelli, che hanno una vera e propria doppia fotocamera. Qui vale la pena dare un’occhiata al LeEco LeRee LE 3. 🙂

Anche se la fotocamera non è dotata di funzione HDR, è comunque possibile scattare belle foto. I colori sono forti senza apparire innaturali. Anche i valori della luminosità sono OK. Si nota solo una sovraesposizione quando ci sono sfondi o scenari luminosi. Questo è particolarmente evidente con la fotocamera Selfie. Quest’ultima scatta con 5 megapixel (apertura ƒ/2.4) e fa un’impressione positiva. Anche uno stabilizzatore elettronico di immagine (EIS) fa parte dell’equipaggiamento dell’A1 Pro. Come spesso accade, solo il formato standard (4:3) raggiunge i 13 megapixel. Se si passa al formato 16:9, è possibile utilizzare al massimo 9 megapixel.

Umidigi A1 Pro Camera Error

Bug della fotocamera

Una piccola sorpresa si è verifitcata con gli scatti notturni. La qualità qui non è eccezionale, ma abbiamo già avuto altri candidati al test che sono stati peggiori. Il doppio flash a LED è abbastanza luminoso da illuminare una stanza completamente buia relativamente bene, il che naturalmente va anche a beneficio della fotocamera. Gli ostacoli più lontani sono sfocati e il rumore dell’immagine si verifica rapidamente.

Va anche detto che la fotocamera si è guastata completamente durante il periodo di prova. Non è stato possibilie stabilire alcun collegamento con la fotocamera. L’immagine è rimasta nera. Anche in questo caso il riavvio non è stato d’aiuto. Solo uno spegnimento prolungato del telefono ha contribuito a risolvere il problema. Questo problema si è verificato dopo l’ultimo aggiornamento, ma è rimasto un singolo caso. Pura speculazione: forse è stata colpa delle attuali temperature esterne. I video possono essere registrati in qualità FHD a un massimo di 30 fotogrammi al secondo.

Connettività e comunicazione

Umidigi A1 Pro GPSUmidigi A1 Pro SensorUMIDIGI A1 Pro Testbericht Produktfotos 12 1

Pensate in grande! Se avete un viaggio intorno al mondo davanti a voi, ma in nessun caso volete fare a meno di LTE, l’A1 Pro fa proprio per voi. Nessuno smartphone della fascia di prezzo più bassa della MediaTek è stato finora in grado di mettere in mostra una selezione di bande così brillante. Sì, è ovvio che anche la banda 20 è inclusa. Inoltre, entrambi gli slot supportano anche il VoLTE. La qualità della chiamata è ad un buon livello. Le seguenti bande LTE sono supportate in dettaglio:

Banda LTE Regione
1 Mondiale
2 America settentrionale
3 Mondiale
4 Stati Uniti
5 Asia
7 Mondiale
8 Mondiale
12 Stati Uniti
17 Stati Uniti
19 Asia
20 Europa
38 Europa
40 Asia
41 Asia

L’A1 Pro supporta il Wi-Fi dual-band nello standard a/b/g/n e funziona senza problemi. Bluetooth è disponibile nella versione 4.0. Oltre ai sensori di prossimità, luminosità e accelerazione indispensabili, lo smartphone dispone anche di un giroscopio, un sensore di pressione e una bussola elettronica. Per trovare la posizione giusta il cellulare utilizza GPS, GLONASS e BeiDou. Anche la navigazione può essere considerata convincente. Non importa se a piedi o in auto, l’A1 Pro vi porterà in modo sicuro a destinazione. Devi solo fare i conti con alcuni scatti a causa delle prestazioni moderate, o poco dopo l’avvio di Google Maps ci si deve aspettare un certo ritardo.

A proposito, la nuova funzionalità di Android Oreo è ottima qui: mentre la navigazione è in pieno svolgimento, Google Maps può anche essere ridotto premendo il pulsante home. Così è possibile utilizzare il telefono senza problemi e ancora sapere dove andare. Naturalmente, l’uso dello smartphone durante la guida è da evitare, sarà il vostro passeggero ad utilizzare il telefono! 🙂

Umidigi A1 Pro Google Maps

Il sensore di impronte digitali integrato sul retro svolge il suo lavoro in modo molto affidabile. Nel test, lo smartphone è stato sbloccato 9 volte su 10 tentativi. Tuttavia, lo sblocco potrebbe essere sicuramente più veloce. Ci vogliono fino a 1,4 secondi prima che l’A1 Pro sia pronto per l’uso. Se non si desidera sbloccarlo con le dita, è possibile farlo anche tramite Face ID. In pratica, questo funziona sorprendentemente bene. Basta premere il pulsante di accensione per cercare il volto registrato. Non è possibile ingannare il sensore con una foto del proprietario. Anche se si tenta di registrare un volto tramite foto, viene visualizzato un messaggio di errore. Ben fatto Umidigi!

L’Umidigi A1 Pro si posiziona sopra la media per quanto riguarda la dotazione e può davvero brillare in termini di connettività. È anche compatibile con OTG.

Batteria

Umidigi A1 Pro Akku

Grazie al “piccolo” display, la capacità della batteria da 3150mAh è sufficiente per superare facilmente una giornata. L’utente normale dovrà ricaricare la batteria dopo circa 1 giorno e mezzo.

La ricarica dello smartphone avviene tramite l’adattatore 5V/2A. La riproduzione di un video di un’ora in HD riduce la capacità della batteria del 21% con un livello di luminosità dimezzato. Nel test della batteria l’A1 Pro è durato 7 ore.

Risultati durata della batteria Risultato Unità di misurà: ore

Conclusione e alternativa

7f383487dbcb98209350596a690860ea s131
Christian Müller:

I punti di forza dell’Umidigi A1 Pro sono il prezzo basso e il bellissimo display 18:9 in combinazione con un Android 8.1 pulito. Una sorpresa è la connessione USB-C, che ancora gli smartphone più costosi non integrano. Questo è coronato da una moltitudine di sensori e di frequenze LTE. La Umidigi non ci ha delusi (questa volta). La qualità delle foto in questo segmento di prezzo è completamente ok, nonostante la mancanza di funzione HDR e la falsa doppia fotocamera. In termini di prestazioni non siamo molto impressionati dal nuovo processore MT6739 della MediaTek. Ma questo non è davvero sorprendente. Anche la memoria da 16GB è fastidiosa. Al giorno d’oggi è decisamente troppo poco.

Possiamo dare una raccomandazione di acquisto per l’Umidigi. Se si riesci a vivere con prestazioni moderate, si ottiene un compagno fedele per pochi soldi. In alternativa, possiamo raccomandare un Redmi 5a che è campione del basso budget!

75%
  • Design e qualità costruttiva 80 %
  • Display 80 %
  • Sistema Operativo e prestazioni 50 %
  • Fotocamera 70 %
  • Connettività e comunicazione 100 %
  • Batteria 70 %

Confronto prezzi

"Ni hao! Se il nostro rapporto di prova vi ha aiutato, saremmo lieti di ricevere il vostro sostegno. Cliccando sul nostro confronto dei prezzi, ci supporti con il tuo acquisto. Così ci aiutano a gestire Chinahandys.net ulteriormente in modo indipendente e senza pubblicità. Grazie mille".

A partire da 83 EUR
Solo 83 EUR*
10-15 giorni – Spedizione duty-free
Vai al negozio
87 EUR*
10-18 giorni – EU priority Line
Vai al negozio
102 EUR*
10-15 giorni – Priority Direct Mail
Vai al negozio
119 EUR*
Vai al negozio

*I prezzi includono la spedizione e dazi doganali. Modifiche intermedie dei prezzi, classifiche, tempi di consegna e costi possibili. Prezzi aggiornati il 19.08.2018

Iscriviti alla newsletter
Ricevi direttamente nella tua cassetta della posta tutte le novità sui cellulari e i gadget dalla Cina!

Scrivi un commento

 
  Subscribe  
Notificami