Il Vernee M5 va situato nella fascia di smartphone come del Thor, rimanendo però sotto la qualità del Thor E o il Vernee Thor Plus.

Rispetto al Thor il display del M5 da 5,2 pollici è un po’ più grande e anche la batteria è stata aumentata fino a 3300mAh. Anche i moduli di memoria da 4GB di memoria RAM e 64GB di memoria interna ora sono molto più grandi. Inoltre il Vernee M5 è anche stato dotato da un processore più veloce: l’Octa-Core. Un altro clou dello smartphone è che hanno rinunciato ad una fotocamera doppia, che a parer mio è un vantaggio. Per la marca stessa, questo modello vale quasi come un piccolo Vernee Mars. Il prezzo di acquisto di solo 100€ destabilizza persino il Redmi 4X.

Design e lavorazione

Leggero, sottile e compatto – il nuovo smartphone di Vernee. Con i dati di misura da 148 x 73 x 8mm si situa nella categoria dei cellulari più piccoli. Anche i margini del display a sinistra e destra sono sottili solo 3mm. Il corpo è fatto da alluminio arrotondato, in cui ci sono in basso e in alto i coperchi classici da plastica. L’involucro e la cornice non sono separati, il passaggio tra involucro del telefono e cornice del display è riuscito molto bene. Ad l’occhio non si vede nessuna differenza tra i coperchi da plastica e il corpo da alluminio. Il colore nero opaco dona molto al Vernee M5; come alternativa c’è però anche a disposizione anche in blu. Tenendo lo smartphone in mano sembra proprio di avere a che fare con un telefono di lusso, accentuato soprattutto dal passaggio vetro–cornice. La pellicola protettiva dello schermo (già applicata) risulta un po’ rialzata rispetto al display, quindi passando il dito tra pellicola e schermo si sente un po’ lo stacco.. Con una misura di 5,2 pollici e le sue dimensioni compatte non è problema utilizzare questo cellulare con una mano sola. Un altro beneficio del Vernee M5: il peso ottimale di 144g. Il tasto on-off e il tasto di regolazione del volume sono fatti da plastica, integrati nell’involucro e rispondono velocemente ai comandi.

Design e lavorazione vernee m5 Design e lavorazione vernee m5

Il sensore dell’impronta digitale si trova sotto la fotocamera posteriore e lo smartphone viene diretto coi tasti sul display. Una lucina LED di avviso lampeggia in verde in alto a destra sul display. Il sensore di impronta digitale è raggiungibile semplicemente e sblocca il telefono in circa un secondo direttamente dalla funzione standby. Questa funzione è molto precisa, quasi eccellente, 9 su 10 prove sono state fortunate. Al posto di un attacco USB di tipo C troviamo il vecchio attacco micro-USB.

Design e lavorazione vernee m5 Design e lavorazione vernee m5 Design e lavorazione vernee m5 Design e lavorazione vernee m5

In merito al design e la lavorazione il Vernee M5 è un bel passo avanti rispetto allo smartphone in plastica Vernee Thor. E ora lo ritroviamo nella stessa fascia di uno Xiaomi Redmi 4X. La lucina LED di avviso, che mancava al Thor, adesso è inclusa e l’involucro metallico fa decisamente colpo. Per avere questo design prezioso però, ne ristente la possibilità di espandere la memoria e  di utilizzare contemporanea la Dual-SIM – tutto questo in confronto al primo Thor. Nel Vernee M5 è possibile inserire 2 Nano-SIM oppure un Nano e un Micro-SD (fino a 128GB). Però con una memoria interna da 64GB questo è abbastanza.

Trova schede Micro-SDs adatte su Amazon.it

Display

Il Vernee M5 disporre di un display maneggevole di 5,2 pollici con una risoluzione di 1280 x 720 pixel. Come risultato ci sembrano sufficienti 282 pixel per pollice, visto e considerato che ad occhio nudo le immagini non risultano distorte, e non si riconoscono i singoli pixel. I contenuti vengono rappresentati nitidamente e la riproduzione naturale dei colori ci stupisce. È possibile scegliere la funzione Miravision nel menù per la messa a punto individuale. La luminosità può essere regolata automaticamente da un sensore di luce che funziona ottimamente nella pratica. La luminosità massima è sufficiente per l’uso all’aperto. Gli angoli di visione sono perfettamente stabili come ci si aspetta da un display IPS. Anche il contrasto è buono e il bianco è un bianco puro. A tutti quelli che cercano un display dai colori realistici ed un bianco puro noi gli possiamo solo consigliare questo telefono.

display vernee m5 display vernee m5

 

Il vetro del display viene pubblicizzato come un vetro arrotondato 2.5D, ciononostante questa caratteristica viene garantita solamente grazie al suo margine in plastica. Anche se non troviamo la stessa resistenza che troviamo col Gorilla Glass, nel nostro test questo dispositivo ha resistito bene alla graffiatura con un cacciavite. Ciò nonostante il cellulare è dotato di una protezione dello schermo integrata. Il touchscreen permette 10 tocchi contemporaneamente e garantisce una digitazione precisa e senza ritardo.

Prestazioni e sistema

Il processore Mediatek MT6750 è molto apprezzato dai produttori cinesi di qualità media-bassa. Gli 8 nuclei del Cortex-A53 sono costituiti da due core da 4 x 1,5GHz e 4 x 1,0GH. Il processore si trova spesso anche nei cellulari con una batteria più grande e più potente. Mente tutti e due i successori Thor (E e Plus) ancora sono attrezzati dal vecchio MT6753, siamo estremamente curiosi del nuovo processore. La prestazione è sufficiente per i lavori e i giochi standard. Particolarmente la combinazione con la memoria RAM da 4GB provvede alla capacità multiformi del il Vernee M5. Pure le memorie da 64GB ci fanno stupire e possono essere allargate fino a 128GB rinunciando però alla funzione Dual-SIM (Hybrid Slot). La memoria interna del M5 raggiunge una velocità di 121MB/s di lettura e 130MB/s di scrittura. Altrettanto la memoria RAM da 4GB possiede una buona velocità di 3,7GB/s.

Antutu Risultato Geekbench Multi Risultato Geekbench Single Risultato

Il cosiddetto sistema VOS (Vernee Operating System) migliore le prestazioni e si rivela anche un sistema adatto allo Stock-Android, modificato solamente nelle dimensioni di funzione. Gli updates di Vernee entrano direttamente nello smartphone per OTA. Tutti quelli che cercano un cellulare nello stile di Nexus – Mi A1 GoogleOne, qui sono sulla buona strada. Naturalmente il sistema si presenta senza virus o qualsiasi cosa indesiderata. Oltre allo standard di Google esiste il sistema Duraspeed che può essere attivato molto semplicemente.

Fotocamera

Vernee ci regala una fotocamera posteriore con un sensore di 13 megapixel che mette in rilievo la rappresentazione accurata dei colori. Anche su un livello veramente alto si trovano la precisione e la quantità dei dettagli. Questo diminuisce per le riprese notturne e in condizioni di luce scarsa. La resa dinamica non è ottima e così si può aiutarsi con la modalità HDR. Per scattare qualche foto la fotocamera principale del Vernee M5 fa un lavoro molto migliore rispetto al Vernee Thor o Thor Plus. La fotocamera anteriore da 8 megapixel invece sempre è influenzata dal software e così abbiamo dei selfie un po’ “artificiali”; il che non vuol dire che facciano totalmente schifo. Considerando che ci troviamo ad un prezzo d’acquisto sotto ai 100 euro possiamo dire che la fotocamera del Vernee M5 non è deludente.

Connettività e comunicazione

Connettività e comunicazione vernee m5

Il Vernee ci convince in ogni campo quando si parla di connettività. Supporta tutte le frequenze necessarie: 2G (850/900/1800/1900), 3G (900/2100) e 4G (B1/B3/B7/B20).

La qualità della conversazione è elevata e il padiglione auricolare è forte in caso di necessità.

Non abbiamo avuto nessun reclamo riguardante la qualità della comunicazione. Si può usare il vivavoce però ci si deve aspettare una resa del suono non molto piacevole. L’altoparlante interno offre quello che ci si aspetta in questo livello di prezzo. Un suono privo di bassi ma per questo motivo anche senza interferenze al volume massimo. Il volume comunque non è eccessivamente alto.

Il Bluetooth 4.0 è eccelle con la sua efficacia anche a distanze più grandi e una ricezione stabile. Anche il modulo WIFI con il standard N non delude. La sua portata è buona e un flusso di dati conveniente. Oltre ai sensori di accelerazione, di avvicinamento e di luminosità troviamo anche una bussola. Ciononostante il giroscopio, OTG o NFC non è supportato. In compenso abbiamo a bordo anche una radio FM che funziona bene.

vernee m5 gps

La ricezione GPS è sufficiente per la navigazione con la macchina senza problemi e mi portava senza nessun deviazione o errore fino al punto designato. Pure per la navigazione a piedi non si presentano problemi col GPS.

 

Batteria

Risultati durata della batteria Risultato Unità di misurà: ore

Il Vernee M5 lavora con una batteria da 3300mAh con un voltaggio di 4,2V. La ricarichiamo con un cavo carica batteria da 1,5A che dura di circa un massimo di due ore. Se si utilizzano le funzioni Dual-Sim, GPS e Bluetooth senza pausa questo influirà nella durata della batteria soprattutto se il telefono non venisse caricato per tutta la giornata. Se invece attiviamo solo la funzione GPS, nel caso che ne avessimo veramente bisogno, la durata della batteria durante la giornata non sarà un problema.

Nella fase di prova io utilizzavo lo smartphone in modalità DOT (il tempo con display acceso) per 3 a 4 ore; anche abbondantemente.

vernee m5 Batteria vernee m5 Batteria vernee m5 Batteria

Nel test della batteria il programma PCMark il M5 riusciva a funzionare fino a 7 ore e 37 minuti a fila. Così il cellulare Vernee M5 si colloca entro il Cubot Note Plus e il Redmi 4a.

Conclusione e alternativa

5a760de02c932da86be8bf0aa36a3d19 s131
Jonas Andre:

Lentamente ma inesorabilmente si cambiano gli standard delle possibilità su un prezzo fino ai 100€. Mentre entrambi i cellulari successori conosciuti di Vernee Thor (Thor E e Thor Plus) hanno soprattutto accentuato la loro batteria potente, troviamo un altro grande sviluppo nel Vernee M5. Tanta memoria, un processore attuale, una fotocamera migliorata e una lavorazione più preziosa il Vernee M5 si distingue tanto dal Vernee Thor. Il Dual SIM viene compensato benissimo da una memoria di 64GB e quel sfavore si dimentica subito. Quindi ora possiamo presentarvi il nostro trio della classifica degli smartphone da 50 a 100 euro: Il Redmi 4a, il Cubot Note Plus e il cellulare appena testato: Vernee M5.

82%
  • Design e qualità costruttiva 100 %
  • Display 90 %
  • Sistema Operativo e prestazioni 80 %
  • Fotocamera 70 %
  • Connettività e comunicazione 80 %
  • Batteria 70 %

Confronto prezzi

"Ni hao! Se il nostro rapporto di prova vi ha aiutato, saremmo lieti di ricevere il vostro sostegno. Cliccando sul nostro confronto dei prezzi, ci supporti con il tuo acquisto. Così ci aiutano a gestire Chinahandys.net ulteriormente in modo indipendente e senza pubblicità. Grazie mille".
116 EUR*
5-10 giorni – Spedizione dalla Cina
Vai al negozio
119 EUR*
10-15 giorni – Priority Direct Mail
Vai al negozio
Solo 130 EUR*
2-3 giorni – Spedizione dall'Italia
Vai al negozio
134 EUR*
10-18 giorni – EU priority Line
Vai al negozio
141 EUR*
5-9 giorni – DHL espresso
Vai al negozio

*I prezzi includono la spedizione e dazi doganali. Modifiche intermedie dei prezzi, classifiche, tempi di consegna e costi possibili. Prezzi aggiornati il 16.10.2018

Iscriviti alla newsletter
Ricevi direttamente nella tua cassetta della posta tutte le novità sui cellulari e i gadget dalla Cina!
 
  Subscribe  
Notificami