Xiaomi si riconferma e propone uno smartphone con hardware incredibilmente convincente a un prezzo incredibilmente competitivo. La componentistica sembra paradisiaca: lo Xiaomi Mi6 ospita il Qualcomm Snapdragon 835, il processore mobile più veloce in assoluto. Il design con un retro in vetro e bordi molto sottili gli conferiscono eleganza e uno stile classico. Sul retro vi è una doppia fotocamera con doppio zoom ottimo ed effetto bokeh che si scontra ad armi pari con IPhone 7 a un prezzo concorrenziale. Inoltre tutte le versioni possiedono 6 GB di RAM.

Lo Xiaomi Mi6 è stato testato da noi per una settimana e qui sono stati inclusi tutti i risultati del nuovo Flagship della serie Mi. Lo Xiaomi Mi6 brilla di luce propria veramente o vi sono dei difetti se controlliamo con uno sguardo più accurato? La seguente recensione vi chiarirà le idee!

Versioni e ordine

Il dispositivo di prova Xiaomi Mi6 è stato fornito da CECT-Shop. Abbiamo ricevuto la versione nera standard con 6/64GB di memoria. Questa è la miglior versione disponibile al momento, ma è possibile già ordinare la versione da 128 GB. A seconda del negozio puoi anche (pre-)ordinare la versione in ceramica, l’edizione speciale cromata e la versione blu.

Design e qualità costruttiva

Lo Xiaomi Mi6 è senza dubbio uno dei cellulari più belli sul mercato. Frontalmente il vetro curvo si fonde con il retro del telefono creando l’illusione che sia costituito da un unico blocco. Rispetto al suo predecessore, il Mi6 sembra più solido e qualitativamente migliore. Con i suoi 171g pesa leggermente di più, ma ciò restituisce un feeling di maggior qualità del prodotto. Nessun telefono in precedenza ci ha convinto così tanto per quanto riguarda l’estetica e le sensazioni (look&feel). In mano è ben bilanciato ed è molto compatto con i suoi 145x71x7.5mm.

Design e qualità costruttiva Design e qualità costruttiva

Tuttavia, vi sono dei rischi quando si è in possesso di uno smartphone in vetro. Il dispositivo è scivoloso e facilmente si lasciano impronte e unto su di esso. Essendo presenti due superfici in vetro, il rischio di rottura è doppio in caso di caduta.

Design e qualità costruttiva Design e qualità costruttiva

I tasti presenti sul lato destro sono in metallo e sono fissati perfettamente nel case dello smartphone. Nella confezione è inclusa una cover in silicone che non è all’altezza della cover in pelle in dotazione con il Mi Mix, comunque è pur sempre una cover inclusa. In aggiunta vi è un caricatore Quick-Charge (presa da muro cinese), un cavo USB di Tipo C e un adattatore per l’entrata audio USB di Tipo C.

Design e qualità costruttiva Design e qualità costruttiva Design e qualità costruttiva Design e qualità costruttiva

La cornice è abbastanza sottile con 2mm su entrambi i lati. La doppia fotocamera è posizionata sotto al vetro posteriore, anche il dual-LED flash è collocato sotto il vetro. Il tasto home non è un tasto fisico e allo stesso tempo funziona anche come lettore di impronte digitali. Il tasto è leggermente incastonato per far sì che si trovi facilmente con il dito; sblocca istantaneamente il dispositivo quando lo si tocca con un dito. Entrambi i sensori Android aggiuntivi sono contrassegnati da un punto luminoso. Il LED di notifica si trova nella parte superiore destra del display, ma si illumina solo di colore bianco.

Design e qualità costruttiva Design e qualità costruttiva

Lo Xiaomi Mi6 ha un’eccellente qualità costruttiva ed è incredibile esteticamente con il suo design nero elegante. Confrontandolo al Mi5S, la qualità costruttiva è migliorata e la protezione agli schizzi è un ulteriore vantaggio.

Display

Il display FHD del Mi6C recentemente presentato ci ha impressionato molto come lo ha anche fatto il Mi6. Xiaomi ha optato per un pannello eccezionale con una risoluzione di 1920×1080 pixel. Con una dimensione di 5.15 pollici, lo smartphone offre 428 pixel per pollice. I singoli pixel non possono essere visti ad occhio nudo e una risoluzione 2K sarebbe stata semplicemente superflua.

Display Display

Il display ha ottimi angoli di visione ed è molto nitido. Per essere un display IPS i contrasti sono buoni e l’accuratezza cromatica sembra ben rappresentata. Nelle impostazioni è possibile scegliere tra la modalità fredda, calda e standard. Come al solito, le funzioni speciali di Xiaomi sono ben fatte e migliorano l’esperienza d’uso. In questo modo il contrasto si adatta automaticamente in base alla luce circostante e garantisce un’ottima leggibilità anche all’aperto. Naturalmente, l’alta luminosità di 600cd/m² è un vantaggio, ma è anche possibile ridurre la luminosità a 1cd/m² per l’utilizzo al buio in maniera confortevole. Inoltre, è presente la modalità lettura riducendo la luce blu, che dà un po’ di riposo alla vista. E’ anche possibile settarla ad una determinata ora e si avvierà automaticamente.

La superficie del touchscreen permette 10 tocchi contemporaneamente e garantisce un’eccellente esperienza. Anche in questo caso non abbiamo nulla da controbattere. La funzione di risveglio dallo stand-by (smart-wake) con un doppio tocco sul display può essere configurata nelle impostazioni. Come al solito, Xiaomi non dichiara nulla a proposito dell’utilizzo di un vetro Gorilla Glass, comunque il display è ugualmente resistente ai graffi.

Caratteristiche della Dual-camera

Il sensore dello Xiaomi Mi6 è un Sony IMX 386 con stabilizzazione ottica dell’immagine e un sensore Samsung S5k3m3 con doppio zoom fisso. Il doppio zoom ottico non è disponibile nella modalità video. La priorità è data allo stabilizzatore di immagini a 4 assi del sensore Sony, ciò quindi ha senso. Comunque sarebbe bello se fosse possibile scegliere anche il sensore Samsung. Forse questo sarà possibile con un aggiornamento. Ti sentirai a proprio agio con l’applicazione della fotocamera Xiaomi. Le altre funzioni aggiuntive della doppia fotocamera possono essere selezionate direttamente nella schermata iniziale dell’applicazione con una “testa” e “1X” e possono essere utilizzate facilmente dai principianti.

Le immagini con doppio zoom del sensore Samsung e gli scatti bokeh risultano di buona fattura con il Mi6. Lo sfondo sfocato è quasi perfettamente scontornato dall’oggetto fotografato. Lo Xiaomi Mi6 fa un ottimo lavoro in questo campo ed è totalmente paritario ad iPhone 7 Plus. Anche gli scatti con il doppio zoom producono immagini nitide e accurate.

In condizioni di luce normale, la fotocamera principale scatta fotografie nitide, accurate in termini di colore e piene di dettagli. La qualità degli scatti è di ottimo livello. Con la riduzione della luce, il Mi6 inizia a incrementare il valore ISO che provoca un aumento del rumore nell’immagine. Anche la qualità video soffre in queste condizioni. Il Mi6 comunque fa un buon lavoro. Entrambe le fotocamere posteriori scattano a 12 megapixel, la fotocamera frontale scatta ottimi selfie a 8mp. Anche i video sembrano buoni. Sono possibili scatti in 4K e 1080P a 30FPS ciascuno. Anche la fotocamera anteriore può registrare video in full-HD. La stabilizzazione ottica dell’immagine garantisce una riduzione delle vibrazioni, tuttavia non è supportata da uno stabilizzatore elettronico delle immagini che provoca un leggero sfarfallio quando vi sono movimenti bruschi.

Anche se la fotocamera pecca in alcuni dettagli, in particolare nell’acquisizione dei video, Xiaomi ancora una volta presenta le migliori impostazioni possibili per la fotocamera! Le funzioni della doppia fotocamera sono semplici e divertenti da utilizzare. La qualità dell’immagine è ottima in buone condizioni di luce e può affrontare a testa alta gli altri flagship sul mercato – anche quelli più costosi. Presto qui potrai trovare un confronto diretto con la fotocamera del Samsung Galaxy S8.

Xiaomi Mi6 vs Mi5s – confronto fotocamera

Il predecessore Xiaomi Mi5s acquisisce immagini più nitide e dettagliate in un confronto diretto. Il Mi6 acquisisce immagini leggermente meno nitide, tuttavia ha una migliore resa cromatica, a seconda dell’ambientazione. Gli scatti bokeh e gli scatti con doppio zoom sono funzioni aggiuntive. Per quanto riguarda i video, il Mi6 è chiaramente superiore grazie allo stabilizzatore dell’immagine. Per chi non necessita queste funzioni aggiuntive, lo Xiaomi Mi5s è più che sufficiente in termini di qualità della fotocamera!

Prestazioni

Lo Xiaomi Mi6 monta lo Snapdragon 835, attualmente il processore mobile più veloce al mondo. Le sue prestazioni, quindi, sono superiori al più costoso Samsung Galaxy S8. Ciò può anche essere visto nei benchmark. Nel benchmark di Antutu, il Mi6 ottiene più di 180.000 punti ed è in prima posizione alla pari dell’iPhone 7 Plus. Quando accenderete il telefono per la prima volta, noterete immediatamente che il dispositivo è un vero mostro di prestazioni. Dall’accensione sono necessari meno di 20 secondi per essere pronto all’uso. Purtroppo, la RAM (6GB) non ha una velocità incredibile con i suoi 7GB/s massimi. La memoria interna da 64 GB (52 GB disponibili) è invece molto veloce con una velocità di lettura/scrittura di 460/200 MB/s. In altri benchmarks, il Mi6, come previsto, ottiene ottimi risultati anche se non bisogna affidarsi totalmente ai benchmarks. La dissipazione del calore è buona, ma si avverte se non si utilizza nessuna cover protettiva. Tuttavia, il telefono non supera mai i 38 ° C. Dopo 5 test di fila su Antutu il punteggio diminuisce, ma non è mai inferiore a 150.000 punti. Ciò è dovuto al processore che abbassa la frequenza di clock per controllare la dissipazione del calore. Le prestazioni del sistema o dei giochi non subiscono variazioni.

Xiaomi Mi6 Antutu Benchmark 2 Xiaomi Mi6 Antutu Benchmark 1 Xiaomi Mi6 Geekbench 4 2 Xiaomi Mi6 Geekbench 4 1 Xiaomi Mi6 3D Mark Slingshot Xiaomi Mi6 Speicher Geschwindigkeiten

Le applicazioni sono installate davvero istantaneamente sul Mi6, infatti non vi sarà alcun ritardo tra il download e l’avvio dell’applicazione. Finora nessun altro telefono testato è stato così veloce. I tempi di caricamento sono minimi e tutti i giochi 3D disponibili sul Playstore sono riprodotti senza alcun impuntamento sul Mi6. Qualche volta però, ad esempio, mentre si gioca ad Asphalt 8, vi è qualche micro scatto. Sappiamo che stiamo parlando di dettagli, ma non è quello che ci aspettavamo. Xiaomi dovrebbe risolvere queste problematiche con un aggiornamento software. Ora stiamo arrivando alla parte più problematica della recensione: la ROM MIUI V8 basata su Android 7.

Xiaomi MIUI Mi6 System Xiaomi Mi6 System MIUI Android 7 2 Xiaomi Mi6 System MIUI Android 7 1

Attualmente, lo Xiaomi Mi6 possiede la MIUI V8.2 basata su Android 7.1. Per alcune settimane potrebbe andar bene fino a quando non ci sarà una ROM Global ufficiale. Noi raccomandiamo di utilizzare la ROM Stabile ufficiale cinese. In questa ROM è utilizzabile il Playstore e si ricevono aggiornamenti regolari. Tuttavia, dobbiamo dire che non è mai stato così difficile configurare una ROM MIUI con il Playstore, infatti, anche dopo aver installato la ROM, ci sono comunque dei problemi. Ad esempio, non è possibile ripristinare un backup di WhatsApp dall’account Google, G-Mail non funziona e i contatti non vengono sincronizzati

Chi ha intenzione di acquistare lo Xiaomi Mi6 dovrebbe richiedere lo sblocco, così da poter installare la ROM Global una volta pubblicata. La ROM Xiaomi.EU è una buona alternativa alla versione Stabile Cinese.

Comunicazione e connettività

È possibile utilizzare due schede Nano-SIM nello smartphone dual-SIM. Il Mi6 convince con una grande ricezione, quasi al livello del LeEco Le Pro 3 (miglior smartphone a livello della ricezione). Nei luoghi dove normalmente si è in Edge, ora si potrebbe ricevere in 4G o 3G. La qualità della voce in capsula è eccellente. La voce è trasmessa forte e chiara e la voce dell’interlocutore è limpida e con un volume elevato.

4G: FDD-LTE B1/B3/B7/B8

TDD B38/B39/B40/B41

3G: WCDMA B1/B2/B5/B8, TD-SCDMA B34/B39

2G: GSM B2/B3/B5/B8

Il modulo Wi-Fi dual-band supporta l’ultimo ac-standard e può anche utilizzare cavi a 400mBit. Portata e capacità di trasmissione sono eccellenti. Il modulo Bluetooth 5.0 aggiornato garantisce alte prestazioni, ma nel test pratico con gli auricolari, con la cassa Bluetooth o in auto, si notano appena le differenze. La connessione è costante e stabile come qualsiasi altro dispositivo Bluetooth 4.

Il Mi6 è il primo smartphone Xiaomi a possedere altoparlanti stereo, che lavorano molto bene. La capsula auricolare è utilizzata come secondo altoparlante e quindi il suono sembra essere abbastanza avvolgente. Anche al massimo volume, non ci sono distorsioni o una troppa enfatizzazione dei suoni alti. Naturalmente, l’audio enfatizza gli alti e medi, mentre i bassi sono ridotti; è ovvio, è pur sempre uno smartphone. Lo Xiaomi Mi6 convince con un suono stereo chiaro e forte, ma in termini di volume, non riesce a mantenere il passo con LeEco Le Pro 3.

Ciò che preoccupa la maggior parte delle persone è la mancanza del jack audio. Per utilizzare le cuffie normali, è necessario utilizzare l’adattatore incluso, che tutto sommato può convincere con una buona qualità del suono. Con le cuffie Xiaomi HD Pro, si ottiene un suono estremamente chiaro e di qualità. Gli utenti che vogliono utilizzare il telefono per ascoltare la musica senza l’adattatore, attualmente hanno 2 possibilità. Si possono usare le cuffie Bluetooth o potete dare un’occhiata alle cuffie LeEco CDLA, infatti possono essere collegate alla porta USB di Tipo C del Mi6.

Xiaomi Mi6 GPS Test Fix

Infine, la forte ricezione GPS completa perfettamente le qualità possedute sul fronte ricezione del Mi6. Il segnale è abbastanza forte anche all’interno di un edificio, e la posizione all’esterno è determinata con un raggio di 2-3 metri di precisione. La navigazione in auto, così come la navigazione a piedi ha funzionato perfettamente senza alcun problema. Oltre ai 3 sensori standard (luminosità, accelerazione, sensori di prossimità), il dispositivo fornisce anche una bussola, un giroscopio, un barometro e un sensore dell’eco. Il sensore d’eco è per il funzionamento intelligente con le cover a libro. Inoltre, è possibile trovare un sensore a infrarossi nella parte superiore.

Batteria

Xiaomi ha scelto una batteria da 3350mAh per il Mi6. Grazie alla dimensione compatta del display e alla risoluzione “bassa”, la durata della batteria è perfetta per un telefono top di gamma. Con utilizzo intenso, ho utilizzato il telefono per 1,5 – 2 giorni con 6-7 ore di schermo attivo. Nel test della batteria con PC-Mark, lo Xiaomi Mi6 è rimasto attivo per 9 ore e 15 minuti (con la luminosità del display impostata su medio). E’ veramente difficile scaricare la batteria del Mi6 in un giorno! Pertanto gli utenti saranno molto soddisfatti!

Xiaomi Mi6 AKkutest 3 Xiaomi Mi6 AKkutest 2 Xiaomi Mi6 AKkutest 1

I tempi di ricarica con l’adattatore incluso non sono molto soddisfacenti, infatti, il Mi6 si ricarica completamente in 2 ore e 15 minuti. Questo risultato è differente se si utilizza un caricatore Quick-charge 3,0. In questo caso si ricarica del 18-20% in 10 minuti (da 10-90%). È completamente carico in 1 ora e 10 minuti. Non è strettamente necessario usare il caricatore cinese. Noi consiglieremmo il caricatore Quick-charge!

 

Conclusione e alternativa

5a760de02c932da86be8bf0aa36a3d19 s131
Jonas Andre:

Xiaomi-Mi-capolavoro: lo Xiaomi Mi6 non solo è il dispositivo più recente ma è anche il migliore! La qualità costruttiva è eccezionale, il design è incredibile e finalmente è anche protetto contro gli spruzzi d’acqua. La grande memoria interna da 64 GB, la RAM mostruosa da 6 GB e il veloce processore Snapdragon 835 rendono lo Xiaomi Mi6 un campione delle prestazioni in questo campo. Il display è eccezionale e la fotocamera eccelle in condizioni di buona luce. La connettività e la comunicazione sono ottime, anche se è assente la porta audio jack. È possibile acquistare il Mi6 per poco più di 400€ e con tale dispositivo, a questo prezzo, batte la concorrenza per quanto riguarda il rapporto prezzo/prestazioni e sarà il tuo più grande affarone!

95%
  • Design e qualità costruttiva 100 %
  • Display 100 %
  • Sistema Operativo e prestazioni 100 %
  • Fotocamera 90 %
  • Connettività e comunicazione 90 %
  • Batteria 90 %

Confronto prezzi

"Ni hao! Se il nostro rapporto di prova vi ha aiutato, saremmo lieti di ricevere il vostro sostegno. Cliccando sul nostro confronto dei prezzi, ci supporti con il tuo acquisto. Così ci aiutano a gestire Chinahandys.net ulteriormente in modo indipendente e senza pubblicità. Grazie mille".
280 EUR*
1-3 giorni – Spedizione dall'europa
Vai al negozio
316 EUR*
2-3 giorni – Spedizione dall'Italia
Vai al negozio
367 EUR*
1-2 giorni – Spedizione dall'europa
Vai al negozio
Solo 516 EUR*
2-3 giorni – Spedizione dall'Italia
Vai al negozio

*I prezzi includono la spedizione e dazi doganali. Modifiche intermedie dei prezzi, classifiche, tempi di consegna e costi possibili. Prezzi aggiornati il 16.10.2018

Iscriviti alla newsletter
Ricevi direttamente nella tua cassetta della posta tutte le novità sui cellulari e i gadget dalla Cina!
 
  Subscribe  
Notificami